Martedì 27 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
  CONTURSI TERME (SA): STAZIONE METEO E WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE    SALERNO, WEBCAM PER LE LUCI D'ARTISTA 2014    RAITO DI VIETRI SUL MARE (SA): NUOVA WEBCAM ALTA DEFINIZIONE    MARINA DI CAMEROTA, NUOVA WEBCAM SUL PORTO    SALERNO, NUOVA WEBCAM OFFERTA DA 'CASE VACANZE IL DUOMO'    ON LINE LA VERSIONE "MOBILE" DEL PORTALE CAMPANIAMETEO.IT PER SMARTPHONE    ON LINE LA WEBCAM SUL MONTE TERMINIO    VIETRI SUL MARE (Sa): WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE DALL'HOTEL VIETRI    SALERNO: NUOVAMENTE ON LINE LA WEBCAM VERSO LA COSTIERA AMALFITANA    MARINA DI EBOLI - CAMPOLONGO (Salerno): NUOVAMENTE ON LINE LA STAZIONE METEO, AFFIANCATA DALLA WEBCAM DAL GALATEA VILLAGE    NAPOLI, FUORIGROTTA: WEBCAM E METEO ALL'ISTITUTO "RIGHI"    MONTE FAITO (1100M): NUOVA STAZIONE DI RILEVAMENTO METEO    PROCIDA (NA): WEBCAM E STAZIONE METEO - BLUE DREAM SAILING CHARTER    Chitignano (Arezzo): webcam ad alta definizione    RECORD ASSOLUTO DI VISITATORI - IL 17 DICEMBRE 2010 IN 24 ORE IL NOSTRO SITO E' STATO VISITATO DA 21.892 UTENTI UNICI E HA AVUTO 1.564.658 DI ACCESSI.    SALERNO, WEBCAM PER LE "LUCI D'ARTISTA"     SALERNO, WEBCAM E METEO CON UV E RAD.SOLARE ALL'ISTITUTO NAUTICO    DUE NUOVE WEBCAM SUL LACENO - QUOTA 1400 METRI    VIETRI SUL MARE (SA) - E' ATTIVA UNA WEBCAM AD ALTISSIMA DEFINIZIONE    RAVELLO (SA) - E' ATTIVA LA WEBCAM DI VILLA RUFOLO - IN TEMPO REALE IMMAGINI AD ALTISSIMA DEFINIZIONE E DATI METEO    POPPI (Arezzo) - E' ON LINE LA PRIMA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE    CAPRI, UNA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE DALL'ISOLA DEL GOLFO DI NAPOLI    ISCHIA-CASAMICCIOLA: NUOVA STAZIONE METEO ON LINE    STAZIONE METEO E WEBCAM SUL MONTE RAIAMAGRA - LACENO QUOTA 1667 METRI. LA CENTRALINA ON LINE PIU' ALTA DELLA CAMPANIA    MARINA DI EBOLI-CAMPOLONGO: WEBCAM E METEO DAL GALATEA VILLAGE E SCUOLA WINDSURF    NUOVA WEBCAM AD ASCEA-VELIA PRESSO "MARE E MONTI"    NUOVA STAZIONE METEO DAVIS A SORRENTO - FRAZIONE PRIORA    DUE STAZIONI METEO DAVIS SULL'ISOLA DI PROCIDA.    NUOVA CENTRALINA METEO CON WEBCAM A AVELLINO    ATTENZIONE: ultimamente loschi individui contattano alcuni utenti di Campaniameteo divulgando notizie false sulla gestione del sito CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO.    ATTIVA A META DI SORRENTO NUOVA STAZIONE METEO      
.:: Campaniameteo.it - Napoli, il Nuovo Teatro Nuovo inaugura la stagione teatrale 2009/2010 ::.

Napoli, il Nuovo Teatro Nuovo inaugura la stagione teatrale 2009/2010
(Articolo letto 2415 volte)
Campaniameteo.it -

Spazio al talento, alle nuove “creazioni” e alle giovani vivacità artistiche, queste le linee programmatiche del Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, che, aderente alle premesse, affida l’inaugurazione della stagione teatrale 2009/2010 al giovane artista Tommaso Tuzzoli, giunto al suo terzo allestimento con lo Stabile di Innovazione partenopeo.


Il regista, già affermata promessa del panorama teatrale italiano, firma l’adattamento dal testo divenuto, nel tempo, un classico della contemporaneità, Risveglio di primavera di Frank Wedekind, che debutterà, in prima nazionale, venerdì 6 novembre 2009 alle ore 21.00 (in replica fino a domenica 15 novembre).


A dar vita, in scena, a questa “confessione dei giovani sul nostro mondo”, saranno Ilenia Caleo, Caterina Carpio, Paola Campaner, Andrea Capaldi, Sabrina Jorio, Silvio Laviano, Francesco Moraca, Giuseppe Papa. Il disegno luci è a cura di Simone De Angelis, il suono di Franco Visioli (la chitarra è suonata da Francois Gozlan e il pianoforte da Giulia Qualizza), i costumi e le scene di Graziella Pepe.


È trascorso più di un secolo da quando Frank Wedekind scrisse, nel 1891, Risveglio di primavera, opera teatrale che, attraverso le vite di un gruppo di giovani, mette totalmente a nudo la propria società. Capace di ridicolizzare la sua epoca e palesare scomode realtà nascoste, Wedekind scava nell’animo umano, affrontando il problema più fragile e più affascinante: quello della giovinezza. Il dramma pone l'accento sulla scoperta, da parte degli adolescenti, del mondo ipocrita degli adulti. Il risveglio rappresenta l'affacciarsi sul mondo delle nuove generazioni, che sono, però, schiacciate e soffocate dalla stupida ottusità di una cultura dominante, a loro imposta e non spiegata.
Nell’adattamento di Tommaso Tuzzoli la rigenerazione, disperata richiesta d’amore, è un vagare incerto e confuso, spinto verso un confronto tra gli adolescenti dell’epoca e i giovani di oggi, in cui il linguaggio adolescenziale diviene diretto e privo di riferimenti databili. La scuola si trasforma nell’Istituzione sorda cui siamo soggetti, la scoperta del sesso si rovescia nell’incapacità della ricerca di un’affettività di cui ci priviamo sempre più spesso, in quanto portatori di una libertà di solitaria illusione.


“Risveglio di primavera – chiarisce Tuzzoli - è per me un mondo infinito. Partendo da un gruppo di adolescenti nella società di fine '800, ne scaturisce un'analisi estrema sulla cultura, la sessualità, la coesistenza, l’educazione, il rapporto con il potere e con la propria individualità. I giovani sono il riflesso di un’umanità frammentaria, incapace di creare l’uomo ”futuribile”. L’assenza quasi totale degli adulti e la farsa cinica e violenta del potere scolastico rappresentano l’impossibilità di tracciare sentieri per l’umano stesso”.
L'adattamento drammaturgico assurge a lente d'ingrandimento per ogni personaggio, focalizzandone e lasciandone esplodere la natura. Il frammento della società si moltiplica, così, negli occhi degli spettatori, per universalizzare la materia narrata e scavare in fondo agli occhi di chi guarda, tentando di far vibrare anche solo una corda dell’umana e intima gamma emozionale.
Risveglio di primavera, da Frank Wedekind

Per informazioni:
Napoli, Nuovo Teatro Nuovo - dal 6 al 15 novembre 2009
Info e prenotazioni al numero 0814976267 email botteghino@nuovoteatronuovo.it
Inizio delle rappresentazioni ore 21.00 (feriali), ore 18.00 (domenica)


Da venerdì 6 a domenica 15 novembre 2009
Napoli, Nuovo Teatro Nuovo


Nuovo Teatro Nuovo Teatro Stabile di Innovazione di Napoli
presenta

Risveglio di primavera
da Frank Wedekind

personaggi e interpreti
Ilse, Prof. K, Ilenia Caleo,
Martha, Direttore Sonnenstich, Caterina Carpio
Wendla, Paola Campaner
Moritz, Andrea Capaldi
Fanny, Sabrina Jorio
Melchior, Silvio Laviano
Ernst, Pastore Kahlbanch, Francesco Moraca
Hans, Habebald, Giuseppe Papa
L’Uomo Mascherato
Ilenia Caleo, Caterina Carpio, Sabrina Jorio, Francesco Moraca, Giuseppe Papa

disegno luci Simone De Angelis
suono Franco Visioli
costumi e scene Graziella Pepe
chitarra Francois Gozlan
piano Giulia Qualizza

direttore di scena Gaetano Piscopo
realizzazione scena Clelio Alfinito
realizzazione costumi Cinzia Virguti
assistente volontario Francesco Panachia
foto di scena Brunella Giolivo
assistente alla drammaturgia Federico Bellini

adattamento e regia Tommaso Tuzzoli


prima nazionale

Che opera d’arte è l’uomo, quanto nobile nella sua ragione, quanto infinito nelle sue facoltà, nella forma e nel movimento, quanto appropriato e ammirevole nell’azione, quanto simile a un angelo nell’intendimento, quanto simile a un dio.
E tuttavia, per me, cos’è questa quintessenza di polvere?

(Amleto, William Shakespeare)


Spesso si affrontano viaggi nella memoria attraverso storie per riflettere su come eravamo, ma quando si scopre che l’uomo presunto futuribile altro non è che ancora l’uomo del passato, si ha l’impressione di affondare dentro se stessi.
La nostra immagine del passato è forse solo mal messa a fuoco o magari sbiadita dal tempo, ma se osserviamo bene, ritroviamo lì noi stessi.
È trascorso infatti più di un secolo da quando Frank Wedekind ha scritto Risveglio di primavera, opera teatrale che attraverso le vite di un gruppo di giovani mette totalmente a nudo la propria società.
Capace di ridicolizzare la sua epoca e di palesare scomode realtà nascoste, Wedekind scava nell’animo umano, guidandoci in un necessario confronto con le nostre idee, i nostri amici, la nostra morale, la nostra sessualità,  permettendoci così di affrontare, realmente, il mondo del potere e decidere se contrastarlo o farne parte. “Conoscere se stessi” per recuperare l’alfabeto emotivo di cui ci stiamo e ci stanno privando, ritornare ai sentimenti per accorgerci dell’ospite inquietante, il nichilismo, e guardarlo bene in faccia per tornare così a ciò che ciascuno di noi è. Un viaggio che ci chiede gridando un’immersione nella parola uomo.

Tommaso Tuzzoli