Sabato 01 Ottobre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
  CONTURSI TERME (SA): STAZIONE METEO E WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE    SALERNO, WEBCAM PER LE LUCI D'ARTISTA 2014    RAITO DI VIETRI SUL MARE (SA): NUOVA WEBCAM ALTA DEFINIZIONE    MARINA DI CAMEROTA, NUOVA WEBCAM SUL PORTO    SALERNO, NUOVA WEBCAM OFFERTA DA 'CASE VACANZE IL DUOMO'    ON LINE LA VERSIONE "MOBILE" DEL PORTALE CAMPANIAMETEO.IT PER SMARTPHONE    ON LINE LA WEBCAM SUL MONTE TERMINIO    VIETRI SUL MARE (Sa): WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE DALL'HOTEL VIETRI    SALERNO: NUOVAMENTE ON LINE LA WEBCAM VERSO LA COSTIERA AMALFITANA    MARINA DI EBOLI - CAMPOLONGO (Salerno): NUOVAMENTE ON LINE LA STAZIONE METEO, AFFIANCATA DALLA WEBCAM DAL GALATEA VILLAGE    NAPOLI, FUORIGROTTA: WEBCAM E METEO ALL'ISTITUTO "RIGHI"    MONTE FAITO (1100M): NUOVA STAZIONE DI RILEVAMENTO METEO    PROCIDA (NA): WEBCAM E STAZIONE METEO - BLUE DREAM SAILING CHARTER    Chitignano (Arezzo): webcam ad alta definizione    RECORD ASSOLUTO DI VISITATORI - IL 17 DICEMBRE 2010 IN 24 ORE IL NOSTRO SITO E' STATO VISITATO DA 21.892 UTENTI UNICI E HA AVUTO 1.564.658 DI ACCESSI.    SALERNO, WEBCAM PER LE "LUCI D'ARTISTA"     SALERNO, WEBCAM E METEO CON UV E RAD.SOLARE ALL'ISTITUTO NAUTICO    DUE NUOVE WEBCAM SUL LACENO - QUOTA 1400 METRI    VIETRI SUL MARE (SA) - E' ATTIVA UNA WEBCAM AD ALTISSIMA DEFINIZIONE    RAVELLO (SA) - E' ATTIVA LA WEBCAM DI VILLA RUFOLO - IN TEMPO REALE IMMAGINI AD ALTISSIMA DEFINIZIONE E DATI METEO    POPPI (Arezzo) - E' ON LINE LA PRIMA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE    CAPRI, UNA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE DALL'ISOLA DEL GOLFO DI NAPOLI    ISCHIA-CASAMICCIOLA: NUOVA STAZIONE METEO ON LINE    STAZIONE METEO E WEBCAM SUL MONTE RAIAMAGRA - LACENO QUOTA 1667 METRI. LA CENTRALINA ON LINE PIU' ALTA DELLA CAMPANIA    MARINA DI EBOLI-CAMPOLONGO: WEBCAM E METEO DAL GALATEA VILLAGE E SCUOLA WINDSURF    NUOVA WEBCAM AD ASCEA-VELIA PRESSO "MARE E MONTI"    NUOVA STAZIONE METEO DAVIS A SORRENTO - FRAZIONE PRIORA    DUE STAZIONI METEO DAVIS SULL'ISOLA DI PROCIDA.    NUOVA CENTRALINA METEO CON WEBCAM A AVELLINO    ATTENZIONE: ultimamente loschi individui contattano alcuni utenti di Campaniameteo divulgando notizie false sulla gestione del sito CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO.    ATTIVA A META DI SORRENTO NUOVA STAZIONE METEO      
.:: Campaniameteo.it - ::.

TEANO (Caserta): inaugurazione del restaurato Teatro Romano
(Articolo letto 2416 volte)
Campaniameteo.it -
Campaniameteo.it -

Saranno gli originali spettacoli di Michele Placido e dell’Orchestra Popolare Casertana, in scena rispettivamente sabato 27 e domenica 28 giugno 2009, a dar vita all’inaugurazione del restaurato Teatro Romano di Teano, manifestazione finanziata  dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei (nell’ambito del progetto Por-Pit Antica Capua al Teatro di Teano), promossa dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici di Caserta e Benevento ed affidata all'Associazione Capua Antica Festival, per la direzione artistica di Aurelio Gatti.


Due giornate dedicate alla presentazione del sito, del lavoro svolto (sotto la guida del dottor Francesco Sirano), delle prospettive, durante le quali il Teatro ospiterà due importanti appuntamenti con lo spettacolo, quasi un'anteprima della prossima stagione di manifestazioni classiche.
Il Teatro di Teanum Sidicinum riapre alla cittadinanza ed alla sua totale fruizione, dopo un grande lavoro di restauro e adeguamento, partito a metà degli anni ’90.
Allo stato attuale, dopo gli importanti lavori di ristrutturazione, la cavea del Teatro può ospitare 600 spettatori, l’orchestra e l’antica scena sono sgombri, il teatro è percorribile in tutta la sua struttura.

Oltre al valore storico e scientifico del restauro, la restituzione del teatro di Teano è l’esempio di una azione culturale costante, di corrispondenza alla cittadinanza e di sinergia tra tutti gli “attori” della vita culturale di una città: la Soprintendenza, l’Amministrazione e gli organismi culturali.


“La personale esperienza con questo sito – spiega il direttore artistico - straordinario, per monumentalità e paesaggio, nasce da lontano, dal 2000, quando ebbe inizio il progetto dei Teatri di Pietra e il Teatro Romano fu candidato ad entrare nella rete culturale.
Allora solo un terzo della cavea era scoperto e dell’orchestra si poteva usarne uno spicchio. Dieci anni di manifestazioni realizzate nel sito, grazie alla collaborazione con la Soprintendenza, conferiscono al Teatro Teanum Sidicinum un significato ulteriore a quello di grande testimonianza del passato, quello di “luogo” culturale e sociale della città contemporanea”.


Da queste riflessioni ha preso spunto la realizzazione del programma per la riapertura del Teatro Romano di Teano, che ospiterà, sabato 27 giugno alle ore 21.15, Michele Placido in Storie infinite ad ascoltar soavi -Viaggio nei luoghi arcani e dell'amore, con le musiche originali di Davide Cavuti e presentato, in prima assoluta, dall’associazione culturale The Company.
Il poliedrico attore e regista, accompagnato da tre musicisti e dall’attrice Marica Gungui, interpreterà una serie di brani e di poesie, legate tra loro da un tema comune: l’Amore.
L’originale allestimento è, appunto, un viaggio nel tempo e nella letteratura, in cui l’attore reciterà poesie e testi d’amore, partendo da classici come Il cantico dei cantici di Salomone e Alcesti di Euripide, fino ad arrivare a poeti e narratori del ‘900 come D’Annunzio, Neruda, Pascoli, Montale e Lorca.
Musica, poesia e la scenografia naturale del Teatro Romano contribuiranno a creare un’atmosfera atemporale che caratterizzerà la serata, il cui accesso è a inviti.

 

Domenica 28 giugno l’Orchestra Popolare Casertana, diretta da Emilio Di Donato, presenterà Anteludium, evento spettacolo che partirà, alle ore 19.30, da Piazza Umberto I, centro storico della città e che, come una processione di musica e percussioni, “chiamerà” e condurrà la cittadinanza al Teatro Romano.
Alle 20.30, con ingresso libero fino a d esaurimento posti, L’Orchestra Popolare Casertana darà inizio al concerto inCanti di Pietra, dedicato a quelle sonorità e a quei ritmi della tradizione popolare fortemente collegati con l’identità antica del territorio.
Il concerto dell’OPC rappresenta un momento unico per scoprire le più belle canzoni popolari della Campania, in particolar modo quelle di Terra di Lavoro;  una cultura e un repertorio ancora vivo ed attuale in tutto l’entroterra, che sfocia in una cascata di temi dalla forte suggestione.
Tammorre, zampogne, ciaramelle, flauti, clarinetti, chitarre, mandolini, fisarmoniche e organetti propongono attraverso le loro “voci” i canti corali che accompagnavano i momenti essenziali della vita dei nostri avi.
Due proposte che coniugano il tema del classico con il territorio declinandolo nelle sue diverse anime. I Teatri Antichi e le aree archeologiche costituiscono una chiave di lettura preziosa, un'opportunità unica per il Casertano e Terra di Lavoro, una dorsale di cultura ed emozione che, se salvaguardata, potrebbe moltiplicare il suo investimento nella ricerca, nello spettacolo, nelle arti ma anche nello sviluppo sostenibile del paesaggio e dei centri storici, delle comunità e dei territori.
Sotto questa luce s'inaugura Teanum Sidicinum consapevoli che sono poste tutte le condizioni per proporsi ad un nuovo e rinnovato progetto.

PROGRAMMA

Sabato 27 giugno 2009
ore 18.30 - ambulacro superiore
presentazione del lavoro e conclusione dei cantieri.
Risultati, ricerche e prospettive

ore 20.00 - ingresso
inaugurazione del teatro

ore 21.15 - teatro
ingresso a inviti

Storie infinite ad ascoltar soavi
viaggio nei luoghi arcani e dell'amore

con
Michele Placido
Davide Cavuti e Inspiraciòn Ensemble

e con
Marica Gungui

 

Domenica 28 giugno 2009
ore 10.00 - area archeologica
visite guidate al sito

ore 19.30 - da Piazza Umberto I
Anteludium
‘corteo in festa per la dea musica’
con l’Orchestra Popolare Casertana

ore 20.30 - teatro
Concerto Incanti Di Pietra
con l’Orchestra Popolare Casertana
diretta da Emilio Di Donato
ingresso libero, fino ad esaurimento posti

Sabato 27 giugno 2009, ore 21.15
ingresso a inviti

Associazione Culturale The Company
presenta

Storie infinite ad ascoltar soavi
‘viaggio nei luoghi arcani e dell'amore’

con
Michele Placido
Davide Cavuti e Inspiraciòn Ensemble

e con
Marica Gungui


Il protagonista dello spettacolo, Michele Placido, accompagnato da tre musicisti e dall’attrice Marica Gungui, interpreterà una serie di brani e di poesie legate, l’una all’altra, da un tema comune: l’Amore.
Storie infinite ad ascoltar soavi - Viaggio nei luoghi arcani e dell'amore è, appunto, un viaggio nel tempo e nella letteratura, in cui l’attore reciterà poesie e testi d’amore, partendo da classici come Il cantico dei cantici di Salomone e Alcesti di Euripide, fino ad arrivare a poeti e narratori del ‘900 come D’Annunzio, Neruda, Pascoli, Montale e Lorca.
Musica, poesia e la scenografia naturale del Teatro Romano contribuiranno a creare un’atmosfera atemporale che caratterizzerà la serata.

Domenica 28 giugno 2009

ore 19.30 - da Piazza Umberto I
Anteludium
‘corteo in festa per la dea musica’
con l’Orchestra Popolare Casertana

ore 20.30 - teatro
Concerto Incanti Di Pietra
con l’Orchestra Popolare Casertana
diretta da Emilio Di Donato
ingresso libero, fino ad esaurimento posti


Ideata e diretta da Emilio Di Donato con il coordinamento artistico dell’associazione Casertamusica & Arte, l’Orchestra è composta da più  trenta musicisti e cantanti, provenienti da alcuni dei più noti gruppi di musica popolare della provincia (Corepolis, Arianova, Musicalia Aurunca, Etnie, Menta Fresca, Calatia Gentes, Tittambò, Catartica, Tammurriando, De Utopia) riuniti per rappresentare al meglio i colori e i ritmi della nobile Campania Felix.
Il progetto dell’Orchestra Popolare Casertana nasce dalla rassegna “Carnascialìa” tenutasi nella edizione 2007 del Leuciana Festival: cinque giorni fitti di concerti dedicati alla tradizione musicale casertana, in cui tanti cantanti e musicisti hanno offerto, in modo corale, un fruttuoso esempio di collaborazione sfociato poi in amicizia. Nello spettacolo proposto dall’Orchestra Popolare Casertana i suoni della tradizione prorompono in modo vitale, allegro, coinvolgente, con un impatto dinamico da big band.
Il concerto dell’OPC rappresenta un momento unico per scoprire le più belle canzoni popolari della Campania,  in particolar modo quelle di Terra di Lavoro;  una cultura e un repertorio ancora vivo ed attuale in tutto l’entroterra, che sfocia in una cascata di temi dalla forte suggestione.
Tammorre, zampogne, ciaramelle, flauti, clarinetti, chitarre, mandolini, fisarmoniche e organetti propongono attraverso le loro “voci” i canti corali che accompagnavano i momenti essenziali della vita dei nostri avi.
Dagli allegri canti di “’nferta” di fine anno alle tarantelle più coinvolgenti, dal Miserere di Sessa Aurunca agli ipnotici canti di lavoro contadini, dai canti goliardici alle ninna nanna, lo spettacolo offerto dall’Orchestra Popolare Casertana è un grande affresco della ricchezza musicale della più estesa provincia  della Campania.

PER INFORMAZIONI:


Info Ufficio Archeologico di Teano tel 0823657302
Info email info@capuanticafestival.it
Ingresso ad inviti per il 27 giugno, inizio  ore 21.15
Ingresso libero fino ad esaurimento posti per il 28 giugno, inizio ore 20.30