Venerdý 30 Settembre 2016
...per installare una stazione meteo o una webcam clicca qui
Campaniameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
.:: Basilicatameteo.it ::.
.:: Basilicatameteo.it - POTENZA: GIORNATA PER LE VITTIME DELLE MAFIE IL 19 MARZO 2011 ::.

POTENZA: GIORNATA PER LE VITTIME DELLE MAFIE IL 19 MARZO 2011
(Articolo letto 2419 volte)

XVI GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL'IMPEGNO
IN RICORDO DELLE VITTIME DELLE MAFIE
Promossa da Libera e Avviso Pubblico
in collaborazione con Rai Segretariato Sociale

Presenti oltre 500 Familiari Italiani e stranieri di vittime delle mafie
900 NOMI DELLE VITTIME  DELLE MAFIE LETTI DAL PALCO

In arrivo un treno speciale ed oltre 500 bus da tutta Italia

Potenza si prepara ad accogliere i familiari italiani e stranieri di vittime delle mafie. Arrivano cariche di ferite non risanabili e che da anni  chiedono verità e giustizia.

Si svolgerà a Potenza, il 19 marzo 2011, la sedicesima edizione della “Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie” promossa da Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Avviso Pubblico Enti Locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie in collaborazione con la Rai Segretariato Sociale e Rapporti con il Pubblico, con il patrocinio del Comune di Potenza, la Provincia di Potenza e la Regione Basilicata e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

La Giornata della Memoria e dell’Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie e rinnova in nome di quelle vittime il suo impegno di contrasto alla criminalità organizzata. La giornata tradizionalmente si svolge ogni anno, il 21 marzo, primo giorno di primavera, ma quest’anno viene anticipata al sabato 19 marzo per favorire la massima partecipazione di quanti arriveranno da ogni parte d’Italia. Sono oltre 500 i bus, un treno speciale dal Piemonte che raggiungeranno Potenza. Libera per la XVI edizione ha scelto la Basilicata, ha scelto Potenza.

“Insieme verità e giustizia in terra di luce” è lo slogan che accompagnerà questa giornata, durante la quale si incontreranno a Potenza  circa 500 familiari (italiani e stranieri) delle vittime delle mafie in rappresentanza di un coordinamento di oltre 5000 familiari. Saranno presenti rappresentanti delle Ong provenienti da circa 30 Paesi europei e dall’America Latina. Potenza perché la Lucania è una terra di luce ma con alcune zone d'ombra. In Basilicata per affetto e riconoscenza nei confronti di chi in questa terra lavora per la ricerca della giustizia e della verità e per ribadire che il potere mafioso e le tante forme di illegalità  sono trasversali al Paese e vanno combattute in ogni regione d'Italia. Il tema della giornata sarà Verita’ e Giustizia in Terra di Luce. Basilicata, Lucania:  “terra di luce”. A Potenza per dire che bisogna fare luce innanzitutto sulle cose positive, sui segni concreti di cambiamento e riscatto. Ma fare luce anche sui giochi criminali, dissipare le ombre di un’illegalità strisciante, diffusa, che in quei giochi ha un ruolo decisivo. Fare luce sulle storie di tante persone uccise o scomparse e in particolare ricordare le vittime di questo territorio – donne, uomini e una bambina di soli 12 anni – le cui famiglie ancora aspettano verità e giustizia: a tutti loro vogliamo allargare il nostro abbraccio. Fare luce, la luce della libertà, della dignità, della speranza, in un futuro che per troppe persone nel nostro Paese è ancora incerto, offuscato da povertà, ingiustizia, diritti negati.

18 marzo 2011: nel pomeriggio presso l’Auditorium del conservatorio “Carlo Gesualdo da Venosa” di Potenza si svolgerà l'incontro tra i familiari delle vittime delle mafie e a seguire veglia ecumenica nella Chiesa dell'Immacolata Concezione (rione Cocuzzo).
19 marzo 2011: appuntamento con la marcia con partenza da piazza Bologna e arrivo in Piazzale Vincenzo Verrastro, area antistante il palazzo della Regione Basilicata. Qui sarà allestito un palco dove saranno letti gli oltre 900 nomi di vittime delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere. Ma da questo terribile elenco mancano tantissime altre vittime, impossibili da conoscere e da contare. Perché i traffici delle mafie fanno anche altre vittime: quelle dei morti sul lavoro, della tratta degli esseri umani, i tanti morti provocati dal traffico degli stupefacenti, le vittime del caporalato, dello sfruttamento della prostituzione, del traffico delle armi e quelle avvelenate e uccise dalla criminalità nel settore dei rifiuti.

Nel pomeriggio si svolgeranno dieci seminari tematici, dalla corruzione alle mafie internazionali, dalla informazione ai beni confiscati. Inoltre un Laboratorio per i bambini, con teatro, giochi e musica. In occasione della XVI Giornata della Memoria e dell'Impegno, Rai News ha realizzato un documentario che racconta i quindici anni della manifestazione di Libera. Il documentario sarà donato ai familiari delle vittime delle mafie che si ritroveranno a Potenza  e sarà  trasmesso  durante la Giornata della Memoria e nelle altre iniziative previste per l'avvenimento.

Inoltre sempre nel pomeriggio di sabato 19 marzo presso il Teatro Nuovo del Centro di Drammaturgia Europeo spettacolo teatrale “La Vacanza” di Marina Senesi sull'omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin.

Durante la conferenza stampa è stato proiettato lo spot della manifestazione  realizzato dai ragazzi del Marano Ragazzi Spot Festival e trasmesso nei giorni antecedenti all'iniziativa sulle reti Rai. Lo spot è patrocinato da Pubblicità Progresso con il supporto del Segretariato Sociale della Rai ed è promosso da Libera. Lo spot è stato realizzato nell'ambito delle attività del progetto dell'USR Campania, Marano Ragazzi Spot Festival, dal Consorzio Scuole Città di Marano, ICS "Busciolano" Potenza, ICS Nova Siri MT, ICS "Marconi" Lentini SR, ISS "Duca degli Abruzzi" Napoli, ISA "de Chirico" Torre Annunziata NA. Alla realizzazione dello spot hanno partecipato 36 ragazzi in rappresentanza di 16 scuole.

Anche quest’anno prosegue la collaborazione con il Mei che il 19 marzo 2011 a Potenza organizzerà  un vero e proprio festival buskers rivolto in particolare ai giovani e alla cittadinanza per animare la città di Potenza e le sue piazzette del centro storico con artisti disponibili ad esibirsi in acustico e a sostegno della lotta alla mafia.

E lunedi’ 21 marzo 2011, primo giorno di primavera, per ribadire che quel giorno sia istituita a livello nazionale la “Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime delle mafie” in centinaia di piazze, strade, scuole, consiglio comunali di tutto il paese presidi di Libera, associazioni, scout, movimenti, studenti, comunità ecclesiastiche si raduneranno per rileggere quel  interminabile elenco dei 900 nomi vittime delle mafie.

Per informazioni e aggiornamenti: www.comune.potenza.it