Sabato 01 Ottobre 2016
...per installare una stazione meteo o una webcam clicca qui
Campaniameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
.:: Basilicatameteo.it ::.
.:: Basilicatameteo.it - SUONI DALLA MURGIA - LUGLIO/OTTOBRE 2011 ::.

SUONI DALLA MURGIA - LUGLIO/OTTOBRE 2011
(Articolo letto 2424 volte)

ParcoMurgia Festival 2011
XI edizione

Suoni dalla Murgia
Camminando tra i suoni del Parco

Unire le grandi passioni per l’arte e l’ambiente in un teatro naturale che non ha paragoni: Il Parco della Murgia Materana, parte integrante del patrimonio UNESCO.

Ecco “Suoni dalla Murgia”, un ciclo di concerti all’insegna della libertà e della naturalità in luoghi di straordinaria suggestione dove la musica viene proposta in piena sintonia con l’ambiente circostante.

Nei “Suoni dalla Murgia” si svilupperanno Itinerari dedicati aIla corretta fruizione del territorio con attività silenziose di esplorazione e conoscenza, abbandonando l’auto nelle aree di parcheggio e partendo a piedi, alla scoperta della natura e della storia del territorio, per raggiungere, in compagnia delle guide del Parco e degli stessi musicisti, chiese rupestri, gravine, prati in fiore dove poter ascoltare progetti musicali totalmente in acustico.

A questa prima edizione partecipano musicisti lucani amanti delle escursioni che nel rispetto dell’ambiente si uniscono al pubblico e raggiungono a piedi i luoghi dei concerti, strumento in spalla.

IL PROGRAMMA


venerdì 1 luglio
La Gravina di Matera e la Chiesa rupestre di Madonna degli Angeli

ore 17 - Appuntamento per escursione da Porta Pistola, Matera
conduce: Enzo Montemurro, guida del Parco

Ore 18.30 Chiesa rupestre di Madonna degli Angeli
Lucania Trumpet Quartet
dalla musica barocca ai giorni nostri
Mike Lovito, tromba - Carlo Luongo, tromba - Vittorio Mazzarone, tromba - Michele Margotta, tromba

La performance è udibile anche da via Madonna delle Virtù

ITINERARIO PORTA PISTOLA – MADONNA DEGLI ANGELI - grado di difficoltà (E)
passeggiata storico – artistica – antropologica.
Porta “pustergola” presso il convento di S. Lucia alla Civita, zona dove era ubicato uno dei mulini a vento dei Sassi. l’itinerario prevede una passeggiata percorrendo il sentiero di pietrisco che porta nella zona più bassa della gravina. E’ previsto il guado del torrente per raggiungere la collinetta dove è situato il sito rupestre di “Madonna degli Angeli”, sito medioevale, dove è possibile ammirare le singolari opere affrescate di pregevole fattura e la tipica costruzione “al negativo” degli asceteri o piccoli luoghi di comunità religiose che nel medio-evo hanno caratterizzato con la loro presenza  il territorio della murgia.
Enzo Montemurro, guida del Parco

Lucania Trumpet Quartet nasce nel 2005 all'interno del festival internazionale degli ottoni "TUBILUSTRIUM".
Si esibisce per tutte le edizioni del Tubilustrium,al corso di alto perfezionamento di Castelmezzano e partecipa a vari concorsi riscuotendo molte critiche positive!!
Il quartetto spazia dalla musica barocca alla musica jazz. Bach , Haendel, altri grandi della musica classica del'600-700 arrivando ai giorni nostri con musica stupenda di artisti contemporanei!!

Sabato 9 luglio
La Gravina di Matera e la Chiesa rupestre di Monteverde

ore 17 - Appuntamento per escursione alla stazione di Villa Longo, Matera (auto propria)
conduce: Michele Chita, guida del Parco

ore 18.30 - Giardini della Chiesa rupestre di Monteverde
Petit Quatuor de Saxophone
Innocenzo Oliva, sax soprano - Vittorio Tamburrano, sax contralto - Luigi Panico,
sax tenore - Roberto Laganaro, sax baritono

La performance è udibile anche dall’Info Point di Porta Pistola

Itineraio di Monte Verde - grado di difficoltà (E)
Seguendo la SS 7 si gira a dx e dopo aver superato le cave settecentesche si raggiunge località Murgecchia. Dopo aver parcheggiato si procede a sx superando la chiesa rupestre della Madonna degli Scordati. Da qui si osserva frontalmente lo spettacolare panorama degli antichi rioni pietrosi. Un’antica mulattiera ci permette, scendendo di circa 150 m. di raggiungere il fondo della gravina, dove tra mandorli e fichi d’India, presenti tra i vari terrazzamenti sorge la cappella della Madonna di Monteverde. Il sito originario è stato realizzato nel periodo longobardo con riferimento alla Madonna di Monteverde in provincia di Avellino.
La facciata tardomedievale costruita in conci di tufo presenta un campanile, tre finestrelle rettangolari ed un architrave sul quale è scolpito un angelo con le ali aperte.
Michele Chita, guida del Parco

Petit Quatuor de Saxophone nasce nel 2006 sotto la guida del M° Vito Soranno presso il conservatorio E.R. Duni di Matera.
Formazione che  trova ampi consensi nell'ambito delle manifestazioni organizzate dall'istituto, sia al suo interno che al di fuori come musei, teatri e auditorium ; grazie alle particolari sonorità dell'insieme.
Il repertorio affrontato spazia dal barocco alle composizioni contemporanee passando attraverso il classicismo, il romanticismo, la musica descrittiva del primo novecento, lo swing e brani di carattere jazzistico al fine di soddisfare i gusti di un pubblico variegato garantendo un alto livello anche per gli spettatori più esigenti.

Domenica 28 agosto
All’alba nel Parco della Murgia Materana (Festival Gezziamoci 2011)
Cristo La Selva
Appuntamento per escursione ore 5 Piazza Matteotti , Matera

autobus messo a disposizione dal parco – obbligatoria la prenotazione – in alternativa auto propria

Conduce: Angelo Fontana, guida del Parco grado di difficoltà (T)
Gabriele Mirabassi, clarinetto

L’Itinerario di CRISTO LA SELVA
Il complesso di Cristo la selva è uno degli insediamenti cenobitici nella gravina del materano. Si raggiunge partendo dalla Masseria Passarelli attraverso un sentiero costeggiando la sponda destra della gravina di Matera e il suo torrente. Immerso in uno scenario suggestivo e particolare ricco di flora e fauna, è
caratterizzato da un complesso di grotte sul suo lato sinistro che ne erano l'antico cenobio. Scavata anticamente dai monaci è stata sempre utilizzata nella sua storia e quindi alterata con la costruzione davanti alla roccia della sua facciata baroccheggiante con sopra un bel rosone quadrilobato ed un campaniletto a vela e da due loggiati laterali. Nell'interno alcuni affreschi quale la Crocifissone e due confessionali rupestri.
Angelo Fontana, guida del Parco

Gabriele Mirabassi. E’ uno dei massimi virtuosi odierni del clarinetto a livello internazionale. Ha conseguito il diploma al conservatorio di Perugia in clarinetto con il massimo dei voti e la lode. La sua formazione musicale per i primi anni ha riguardato le tecniche esecutive peculiari della musica contemporanea, vantando collaborazioni con "bacchette" prestigiose tra cui Gunther Schuller, John Cage, Luis Andriessen. Parallelamente ha cominciato a lavorare professionalmente in ambito jazzistico, attività che, a partire dall'incisione di Coloriage (1991), in duo con il fisarmonicista Richard Galliano, è diventata mano a mano sempre più consistente fino a diventare esclusiva. In duo con Stefano Battaglia incide Fiabe, con Riccardo Zegna Piccolo Valzer, con Sergio Assad Velho Retrato ed è protagonista del progetto musicale Cambaluc. Nel 1996 vince il Top Jazz nella categoria "miglior nuovo talento". Nel 2000 a "Umbria Jazz” presenta insieme a Luciano Biondini, Michel Godard e Francesco D'Auria il progetto Lo Stortino. Lo Stortino riceve consensi di critica e di pubblico sia in Italia che all'estero. Nel progetto si rileva una particolare attenzione per le variegate architetture compositive che attingono soprattutto alla tradizione popolare e alla musica colta europea e i solisti offrono interventi di alto profilo nell'ambito di un discorso musicale fortemente suggestivo ed evocativo

Domenica 25 Settembre
La Gravina di Matera, Boschetto di quercia virgiliana
sotto l’isolotto che ospita la chiesa rupestre di Madonna degli Angeli

ore 9 - Appuntamento per escursione alla stazione di Villa Longo, Matera (auto propria)
Conduce: Giuseppe Gambetta

Italian Sax Quartet

Boschetto di quercia virgiliana
Itinerario murgecchia, boschetto di quercia virgiliana - grado di difficoltà (E)
A lato dell'isolotto calcareo che ospita la cripta della Madonna degli Angeli, in un angolo nascosto della Gravina di Matera guardato a vista dal volo di una comunità di taccole, esiste una valletta in cui sopravvive un interessante nucleo di querce costituito per tanta parte da quercia virgiliana.Il bosco mesofilo a quercia virgiliana costituisce una delle formazioni forestali più interessanti del territorio murgiano, caratteristico di particolari ambienti, determinatisi a seguito di specifiche combinazioni climatico-edafiche. Nel boschetto in questione, che rappresenta una vera e propria emergenza naturalistica, vista la vicinanza con la città, sono presenti anche esemplari arborei di notevoli dimensioni.

Giuseppe Gambetta, naturalista

Domenica 16 ottobre
Jazzo e caciolaio di Parco dei Monaci
ore 9 - Appuntamento per escursione Chiesa di Sant’Agnese, Matera (auto propria)
conduce: Angelo Lospinuso, Cea Montescaglioso

Omaggio A Sonny Rollins
Duo Gianfranco Menzella, sax tenore - Gianfilippo Direnzo, contrabbasso
saranno proposti temi di Django Reinhard e standard della tradizione


Itinerario - grado di difficoltà (T)
Nei pressi di Parco dei Monaci, antica grancia fortificata di XVI secolo, appartenuta ai benedettini dell’Abbazia di S. Michele di Montescaglioso, si sviluppa, lungo il ciglio della Gravina, un significativo insediamento produttivo costituito da un ovile ipogeo, con annesso caciolaio e grotte per la conservazione della paglia.

Angelo Lospinuso, guida del Parco

attrezzatura consigliata per le escursioni

Le escursioni nel Parco della Murgia non presentano grandi difficoltà se non in prossimità degli strapiombi. L’attrezzatura consigliata è quella basilare che permette di poter effettuare una passeggiata in tutta tranquillità senza il rischio di incorrere in piccoli incidenti che rovinerebbero la giornata.
In qualsiasi periodo dell’anno, comunque si affronti una escursione, è indispensabile una attrezzatura di base quale:

• Lo zaino. Sceglietene uno comodo, tale da contenere l’equipaggiamento indispensabile. E’ consigliabile uno zaino con cintura alla vita che permette di scaricare sui fianchi parte del peso e che rende lo stesso stabile aderendo più facilmente al corpo. Comodi sono gli zaini con ampie tasche laterali nelle quali sistemare gli oggetti che spesso vengono utilizzati.

Equipaggiamento all’interno dello zaino: borraccia, binocolo, attrezzatura fotografica,  indumenti, sacchetto porta rifiuti, colazione, coltellino, bussola

• le scarpe. Molto spesso le escursioni sulla murgia vengono effettuate utilizzando scarpette da ginnastica, queste possono andare bene per piccoli itinerari non impegnativi ma, in tutti i casi, è consigliabile una buona scarpa da escursione che contribuisca in maniera determinante alla stabilità dell’escursionista.
Le scarpe da trekking migliori, sono in cuoio o in goretex. La scelta va fatta facendo attenzione affinchè il piede sia ben stabile all’interno; una scarpa né troppo larga né troppo stretta, utilizzando un calzettone lungo.

l’abbigliamento:
I pantaloni devono essere lunghi per evitare, graffi e morsi di vipera. Si consigliano pantaloni comodi, leggeri, in modo da non ostacolare i movimenti.

Indossa abbigliamento adeguato e porta con te l’attrezzatura necessaria. In particolare per gli appuntamento all’Alba ti suggeriamo una giacca a vento, berretto e torcia elettrica

Per motivi di sicurezza, ogni guida potrà escludere dall’escursione coloro che non sono dotati di abbigliamento idoneo.

 

I Consigli del Parco:
Rispetta la natura, lascia i luoghi delle performance come li hai trovati al tuo arrivo
Pianifica con attenzione la tua partecipazione alle escursioni!

Ogni percorso è caratterizzato da uno specifico grado di difficoltà:
T - sentiero turistico, comodo o su strada forestale, non molto lungo, molto evidente, che non pone problemi di orientamento
E - sentiero escursionistico, privo di difficoltà tecniche, su terreno vario anche accidentato e talora ripido; può presentare a volte singoli passaggi attrezzati
EE - sentiero per escursionisti esperti, segnalato, su terreno più infido, a quote anche elevate, con tratti esposti ricorrenti, impegnativi anche per la lunghezza e per la quota; richiedono la conoscenza e l’uso di attrezzatura adeguata (moschettoni, dissipatore, imbragatura, cordini)
EEA - sentiero per escursionisti esperti con attrezzatura. Sono i percorsi e le vie attrezzate, con tratti esposti ricorrenti, impegnativi anche per la lunghezza e per la quota; richiedono la conoscenza e l’uso dei sistemi di autoassicurazione (casco, dissipatore, cordini e moschettoni).

Testi a cura delle Guide del Parco

In collaborazione con l’Associazione Amici del Parco della Murgia Materana
www.amiciparcomurgia.it

Informazioni:
Ente Parco Murgia Materana
Via Sette Dolori, 10
75100 Matera
www.parcomurgia.it
info@parcomurgia.it
0835/336166