Lunedý 26 Settembre 2016
...per installare una stazione meteo o una webcam clicca qui
Campaniameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
.:: Basilicatameteo.it ::.
.:: Basilicatameteo.it - Potenza, una mostra sull'antico patrimonio d'arte e di cultura della Provincia di Potenza ::.

Potenza, una mostra sull'antico patrimonio d'arte e di cultura della Provincia (Dal 27 novembre al 31 dicembre 2009)
(Articolo letto 2416 volte)

 

Dal 27 novembre 2009 al 31 dicembre 2009
Potenza, Museo Archeologico Provinciale - Via Ciccotti 
ANTICHIDENTITA' 
Mostra documentaria sull'antico patrimonio d'arte e di cultura della Provincia di Potenza
  
 
    
L'esposizione ripercorre la storia della raccolta del grande patrimonio culturale dell'Ente attraverso l'operosa attività dei primi tre direttori del Museo, Vittorio Di Cicco, Concetto Valente e Francesco Ranaldi.

'La strana parola del titolo - spiega la curatrice dell'evento Maria Teresa Gino - nasconde un plurale nel singolare: dietro l'antica identità del Museo archeologico si nasconde quella altrettanto antica della Pinacoteca, che è stata aperta come struttura a sé solo nel 2000 per ospitare esposizioni temporanee.

A seguito del 'recupero' del piccolo archivio storico del Museo relativo all'attività dei tre primi direttori, si riesce a rispolverare l'antico patrimonio d'arte e di cultura dell'ente che torna esposto per la prima volta dopo decenni, come la statua marmorea medioevale di scuola Tino da Camaino, le due tavole lignee cinquecentesche della scuola di Antonio Stabile e la collezione di oggetti d'arte rustica lucana. Parte della collezione pittorica, fino ad oggi conservata nei depositi o dispersa negli uffici della Provincia, viene per la prima volta esposta in una mostra antologica permanente d'arte del secondo Ottocento e del primo Novecento in Pinacoteca intitolata a Concetto Valente, il direttore del museo che più di tutti si occupò di arricchirne le collezioni artistiche.Tra le opere di maggiore interesse, dipinti di Tedesco, Mona, La Creta, Loria, Di Chirico, Brando, Colacicchi e Guttuso.

Al Museo tornano finalmente in esposizione anche i reperti della collezione pre-protostorica iniziata dal primo direttore Vittorio Di Cicco, ma incrementata notevolmente grazie agli scavi condotti da Francesco Ranaldi in particolare nelle zone del paleolago del Vulture. A Ranaldi verrà intitolata appunto questa sezione del Museo che resterà esposta anch'essa in via definitiva. Sarà invece intitolata a Vittorio Di Cicco la sala documentaria che raccoglie libri, riviste, carte d'archivio e schede descrittive dei reperti al primo piano del Museo, documenti raccolti fin dall'anno della fondazione (1901)'.


Riconoscendo un tributo meritato a tre personaggi storici di indubbio valore si riscopre, dunque, ad un tempo l'inestimabile valore del patrimonio di un ente con due secoli di storia: la Provincia di Potenza.

L'evento è stato realizzato grazie alla collaborazione di cinque giovani tirocinanti laureati in discipline umanistiche e preparati durante specifici corsi di alta formazione sulla valorizzazione dei beni culturali, gestiti dalla ragione Basilicata e finanziati con fondi della Comunità europea. I giovani sono stati coordinati da Maria Teresa Gino, curatrice dell'evento.


Aprirà la serata inaugurale, coordinata dalla dirigente del Museo e della Pinacoteca Maria Cristina Caricati, il presidente del Consiglio Palmiro Sacco. Interverranno l'assessore regionale alla Cultura, Antonio Autilio, il Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, il Soprintendente per i beni archeologici della Antonio De Siena, il Soprintendente per i beni artistici Fabrizio Vona. Previste due relazioni tecniche della Direttrice dell'Archivio di Stato Valeria Verrastro e dell'archeologa Concetta Lacerra e le testimonianze di Giuseppe Valente e di Marco Ranaldi. Concluderà la serata Piero Lacorazza, presidente della Giunta provinciale di Potenza.