Domenica 25 Settembre 2016
...per installare una stazione meteo o una webcam clicca qui
Campaniameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
Basilicatameteo.it
.:: Basilicatameteo.it ::.
  
.:: Basilicatameteo.it - NOVEMBRE, LA CURA DELLE PIANTE, DELL'ORTO E DEL GIARDINO ::.

NOVEMBRE, LA CURA DELLE PIANTE, DELL'ORTO E DEL GIARDINO
(Articolo letto 605 volte)

In collaborazione con www.leserre.it

NOVEMBRE, in certe zone e in certe annate può segnare già l'inizio dell'inverno. I lavori di più stretta necessità  sono quelli che preparano il giardino a trascorrere  la stagione fredda imminente.

E' importante curare i fossi di scolo delle acque, si prosegue con la raccolta delle foglie che deve essere ancora più tempestive che in ottobre.

IN GIARDINO

Nelle aiuole si piantano: aubretia, miosotidi, garofani dei poeti, margheritine, viole del pensiero, piselli odorosi, papaveri autunnali, ranuncoli, anemoni., ma anche, bocche di leone, bulbi di crocus, giacinti, bucaneve, tulipani e ogni altra pianta bulbosa a fioritura primaverile.

Ai primi freddi si devono portare al riparo: Begonie, canne, azalee, rododendri, camelie, clivie, aranci, limoni, oleandri.

Si piantano a dimora numerosi fruttiferi, alberi e arbusti ornamentali; le conifere invece, dovranno essere messe a dimora alla fine dell'inverno.

Nel giardino alcuni cespugli fanno ancora bella mostra di sè o per le foglie rosse o per i carnosi frutti. I rossi frutti delle rose, i piracanta molto decorativi,  i cotoneastri con i loro rossi frutti. I bianchi frutti del sinforicarpo, ed i piccoli e lucenti frutticini del callicarpo. Si potranno raccogliere i peperoncini ornamentali.

Sono ancora fioriti a seconda della zona: Bougainvillea, celosia, cosmea, salvia splendente, begonie, crisantemi, pervinche, violaciocche, aconito, anemoni, astri e belle di notte.

MEMORANDUM per L'ORTO

I lavori nell'orto vanno esaurendosi, si provvede ad alcune importanti sistemazioni per l'inverno. Gli attrezzi vanno riparati in caso di danneggiamenti, smontati, ripuliti, asciugati e ingrassati.

Vanghe, forconi, zappe, rastrelli, tutori per rampicanti, non vanno mai lasciati alle intemperie, rischiano di arrugginire.

Gli ortaggi invernali, come Porri, cavoli di Bruxelles, Indivie, Radicchio, Aglio, e semine tardive di cipolle, vanno coperti dal gelo con una coperta di foglie secche e paglia. Non copriamo invece la valerianelle che non tollerano la mancanza di luce.

Se non si possiede una cantina idonea, anche un cassone per le semine, protetto da vetri sui quali si stende una stuaia di paglia ed uno spesso strato di foglie, può servire per la consevazione di alcuni ortaggi. continua l'imbianchimento di cardi e indivie. Per l'aspaago è ancora possibile effettuare il taglio al piede. della vegetazione ingiallita.

Liberiamo il terreno da quelle colture, come pomodoro e zucchino, che sono state prodighe nei mesi estivi ma che ormai hanno concluso il ciclo poduttivo. Per avere a primavera un buon terreno, è opportuno procedere ad un immediata lavorazione, con eventuale somministazione di letame. Le lavorazioni vanno eseguite con le condizioni climatiche idonee e se il terreno non è troppo umido. Se le brinate minacciano i finocchi possiamo rincalzarli o raccoglierli e metterli in cantina in un letto di paglia. Prestare attenzione al marciume per i radicchi.


ORTO BIOLOGICO

Le aiuole libere vanno areate con la forca foraterra o il coltivatore a dente di porco. I terreni molto pesanti si possono rivoltare con la vanga. Se distribuiamo subito il compost è necessario coprirlo con uno strato di pacciamatura organica. Il cumulo del compost va protetto dalle piogge intense per evitare che inzuppandosi di acqua marcisca. Creiamo un'aiuola rialzata con i cumuli di resti organici dell'orto e del giardino. In questo modo facciamo sparire i rifiuti vegetali e dopo qualche mese otteniamo un ottimo terriccio.

SEMINE e RACCOLTI

Si possono seminare spinaci e valerianella, che daranno i primi raccolti dopo la stagione fredda. Si possono piatare i bulbi dell'aglio. Entro la fine del mese si raccolgono tutti gli ortaggi non resistenti al gelo: Broccolo, Cardo, Bietola da coste, Cavolfiore, Finocchio, Sedano, Cavolo, Veza, Cicoria, Radicchio e Prezzemolo.

La coltura di ortaggi freschi avviene in serra. E' l'unico modo per posticipare o anticipare la poduzione di diversi otaggi e per riparare dal freddo.

Consiglio del mese per la salute


Mangiate tanta cipolla...cura i problemi gastrici, la sonnolanza dopo i pasti. Mangiatele come aperitivo senza annegarle nel vino. Sottaceto, crude o cotte, in 3 settimane eliminano il problema. Possiede insieme all'aglio proprietà  antibatteriche e fungicide e riduce il rischio di tumori.

PIANTE D'APPARTAMENTO

Le piante d'appartamento devono tutte essere rientrate anche di giorno, la temperatura può scenderre molto anche in centro Italia.