Mercoledý 28 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - ::.

MUSEO DI CAPODIMONTE - NAPOLI
(Articolo letto 2420 volte)

Il museo ospita le collezioni Farnese e borbonica che costituiscono i nuclei principali del patrimonio museale di Capodimonte. L'origine della raccolta Farnese si deve all'azione politica e alle scelte culturali di Alessandro Farnese (1468-1549), che, ancora prima di diventare papa col nome di Paolo III, aveva coltivato l'interesse per il collezionismo artistico e antiquario. Il cospicuo patrimonio proviene in maggior parte da complessi religiosi di Napoli e provincia, selezionato per entrare nelle collezioni del Real Museo Borbonico.

Indirizzo: via Miano 2 - 80131 Napoli
Aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30.     Chiuso mercoledì.
Tel. 0039.081.7499111     Fax 0039.081.7445032
Prenotazioni: 848.800.288 o +39.06.39967050 dall'estero e dai cellulari dal lunedì al sabato 9-13.30 e 14.30-17

Come si arriva:
dall’autostrada: tangenziale uscita Capodimonte
dall’aeroporto: Alibus fino a piazza Municipio e autobus C63/ R4
dalla stazione FS: metro linea 2 direzione Pozzuoli, fermata Cavour e autobus da piazza Museo 178 / 2M / 201;
metro: linea 2 direz. Pozzuoli fermata Montesanto e autobus da piazza Dante C63 / R4
dalla stazione marittima (porto di Napoli): da piazza Municipio autobus C63 /R4
 
GIARDINI E BOSCO
Testimonianza della passione per la caccia e per la botanica dei Borbone, il Bosco che circonda la Reggia di Capodimonte fu sistemato dall'architetto Sanfelice nel 1742. Si estende per 124 ettari, ricchi di piante secolari, di lecci, querce, castagni, olmi e tigli; vi si ammirano edifici storici come l'antica sede della fabbrica di porcellane, il Casino della Regina e l'Eremo dei Cappuccini.

APPARTAMENTO REALE
Occupa buona parte del lato sud della reggia e si articola in fastosi ambienti monumentali (la Sala della Culla, il Salone delle Feste, il Salone Camuccini) e in piccoli intimi ambienti (il Salottino di Porcellana e la Camera da letto alla pompeiana). Completano il percorso la galleria delle porcellane, in cui sono esposti  esemplari di estrema raffinatezza delle Reali Fabbriche di Capodimonte e di Napoli e l'armeria farnesiana e borbonica.
Le opere esposte in queste sale, mobili, arazzi, porcellane e suppellettili rare, ripercorrono in maniera cronologica la storia della corte napoletana, dei suoi sovrani e delle dinastie che si sono succedute fino all’Unità d’Italia.

GALLERIA FARNESE
Sita al primo piano del museo, ospita la straordinaria collezione di famiglia, giunta a Napoli quale eredità del re Carlo di Borbone, figlio di Elisabetta Farnese, ultima discendente della celebre e prestigiosa famiglia del Rinascimento italiano.
Raccoglie i più grandi capolavori di arte pittorica, opere di Tiziano, Raffaello, El Greco, Correggio, Parmigianino, Carracci, esempi straordinari di un percorso tra le scuole pittoriche italiane ed europee dal ‘400 al ‘700.
Sono esposte anche molte opere di pittura fiamminga,con capolavori di Brueghel il Vecchio.
 
COLLEZIONE BORGIA
Acquistata nel 1817 da Ferdinando di Borbone, costituisce un ambiente a se stante nell'ambito del percorso della Galleria Farnese. Essa comprende una parte consistente dell'antica collezione settecentesca del cardinale Stefano Borgia (1731-1804). Il cardinale aveva costituito nei suoi palazzi di Velletri e di Roma un vero e proprio Museo grazie all'eterogeneo materiale riunito dalle missioni cattoliche nei più lontani angoli del mondo.

GALLERIA DELLE COSE RARE
Allestita al primo piano del museo, nella galleria sono esposti il celebre Cofanetto di Alessandro Farnese, bronzetti, avori, placchette, bassorilievi, cristalli di rocca, maioliche e una raccolta di medaglie.

GALLERIA DELL'800
Nella Galleria dell'800, al terzo piano del museo, sono esposte testimonianze significative della produzione artistica maturata nell'Italia meridionale tra l'ultimo periodo borbonico e i primi decenni successivi all'Unità.  Alle opere pervenute al Museo si sono aggiunti nel secolo successivo sostanziosi nuclei donati da collezionisti napoletani.

ARTI A NAPOLI DAL '200 AL '700
Al secondo piano del museo sono esposte opere eseguite da artisti meridionali o da maestri come Simone Martini, Tiziano e Caravaggio che inviarono qui opere prestigiose.
Il percorso si snoda dai grandi esempi dei maestri di formazione giottesca, attraverso le sale dedicate al Quattrocento aragonese e alla cultura composita del XVI secolo, fino alla grande fioritura del Seicento, vero e proprio "secolo d'oro" della cultura figurativa napoletana.
Soggetti di carattere religioso si alternano a temi profani.
A questa raccolta appartiene anche la magnifica serie di arazzi di manifattura fiamminga del XVI secolo, raffiguranti scene della Battaglia di Pavia.

ARTE CONTEMPORANEA
Capodimonte è l’unico museo in Italia di arte antica che ha una sezione dedicata all’arte contemporanea.
La collezione, posta al terzo livello del museo ed in parte del sottotetto, è costituita da opere di artisti internazionali, espressamente concepite per Capodimonte, in occasione di mostre che si sono succedute a partire da quella dedicata nel 1978 ad Alberto Burri.

GABINETTO DISEGNI E STAMPE
Sono esposti circa 2500 fogli e 25000 stampe. Ad esso appartengono celebri cartoni riferibili a Michelangelo, a Raffaello e alla sua bottega, alla scuola parmense, bolognese e romana.
Dal 1957, con il costituirsi del nuovo Museo di Capodimonte, la raccolta grafica venne incrementata grazie ai lasciti dei privati, come la donazione Astarita nel 1970, composta da oltre 400 tra acquerelli, matite ed oli su carta, per lo più opera di Giacinto Gigante, che andarono ad arricchire il fondo di opere ottocentesche.
  
  
Fonti:
http://museodicapodimonte.campaniabeniculturali.it/
http://www.museo-capodimonte.it/

foto: goldenancy   wikipedia

       




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 124