Giovedý 29 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - Prima parte di un reportage fotografico sul Duomo di Salerno, sull'atrio e sul quadriportico ::.

DUOMO di SALERNO: reportage fotografico/PRIMA PARTE
(Articolo letto 2423 volte)

 CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE 

      (Clik on the image in order to magnify it) 

             (Klicken Sie auf ein Bild, um es zu vergrößern)

                  (Cliquer sur l'image pour l'agrandir)

Presentiamo la prima parte del reportage fotografico dedicato interamente al Duomo di Salerno.

Per la seconda e per la terza parte, Vi rimandiamo ai link presenti alla fine di questa pagina.

 

CENNI STORICI SUL DUOMO DI SAN MATTEO - SALERNO

Il Duomo di Salerno, dedicato all’apostolo Matteo, fu costruito dal duca Normanno Roberto il Guiscardo e nel 1084 fu consacrato da Gregorio VII.

Il Duomo è di stile romanico ed è costituito da un quadriportico, una basilica, composta da tre navate longitudinali, una cripta ed il campanile.

L'aspetto attuale corrisponde in gran parte alla ristrutturazione avvenuta in epoca barocca, iniziata dopo il terremoto del giugno 1688.

All'ingresso una coppia scultorea: un leone e una  leonessa.

Sul perimetro dell'atrio, che ha una superficie di circa 1000 mq, troviamo un porticato formato da 28 colonne di spoglio, certamente prese da antichi edifici della città, con archi a tutto sesto rialzato.   Sul lato est v’è l’elegante balconata barocca.

Su tutti i lati sono posti sarcofagi romani, riutilizzati in epoca medievale.

Sul lato sud sorge il monumentale campanile arabo-normanno della metà del XII secolo, che si eleva per quasi 52 metri con una base di circa dieci metri per lato.

L'ingresso principale alla chiesa è costituito da una porta di bronzo bizantina, inserita in un portale marmoreo medievale.

Nell’interno il corpo della chiesa misura m. 82x43. Purtroppo oggi appare profondamente alterato da una serie di rifacimenti e restauri. E’ in corso da alcuni anni un restauro per l’eliminazione della veste barocca ed il ripristino delle forme originarie.

Attualmente il corpo si presenta a croce latina con tre navate divise da grandi pilastri, incorporanti le primitive colonne monolitiche di granito, che sorreggevano 24 arcate a tutto sesto, e con il transetto a tre absidi.

In fondo alla navata mediana sono due amboni ricchi di decorazione musiva; l’ambone destro, più grandioso, del  1180-1194; l’ambone sinistro, del 1163-1180, è meno ricco dell’altro, ma più raffinato.

Il  transetto   presenta un pavimento a mosaico; il tetto è a capriate scoperte e i finestroni sono romanici.

Nell’abside destra, detta delle crociate perché vi si benedicevano le armi dei crociati prima della partenza, vi è il sepolcro di S. Gregorio VII.

 

Per la seconda parte del reportage fotografico:

http://www.campaniameteo.it/davedere.php?id=127

Per la terza parte del reportage fotografico:

http://www.campaniameteo.it/davedere.php?id=137

                            testo e foto di Alfredo Valente




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 117