Sabato 01 Ottobre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - ::.

STOCCOLMA NEL GHIACCIO - fotoreportage
(Articolo letto 2417 volte)

CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

       (clik on the image in order to magnify it) 

             (Klicken Sie auf ein Bild, um es zu vergrößern)

                   (Cliquer sur l'image pour l'agrandir)


Ritratto della città
Il fascino di Stoccolma è dato da una bellezza spontanea e quasi acerba, dall’armonia con l’ambiente naturale che la circonda. In molte città l’arte ha preso il sopravvento sulla natura; a Stoccolma la natura ha ancora il sopravvento sull’arte e convive con essa in perfetto equilibrio.
Stoccolma è una città scenografica: la sua immagine può essere colta da molti punti panoramici; ad esempio, dalla terrazza del Mesebacke sovrastante il famoso nodo stradale dello Slussen; dalla piazza Gustav Adolf con la magnifica prospettiva dell’Opera, del Palazzo Reale, del Parlamento, del Grand Hotel, dalla collina dello Skansen.
Le spazio è l’elemento fondamentale di questa città sorta nel corso del XIII secolo, tra il lago Mälaren e con la lunga insenatura del mar Baltico detta Saltsjön, in un isolotto (holm) che forma ancor oggi la Gamla Stan (città vecchia) e al quale è probabilmente legato il nome di Stoccolma.
Della città medievale resta poco. Tutta la Gamla Stan, ora unita con ponti alle altre isole, è formata da edifici risalenti per la maggior parte al XVII e XVIII secolo tra i quali il possente Palazzo Reale eretto come una roccaforte proprio alla confluenza del Mälaren e il Saltsjön.
Sono proprie le insenature, le isole, i ponti, gli isolotti che hanno dato a Stoccolma il nome di "Venezia del nord". Stoccolma non sorge dal mare come Venezia, ma è invece collocata sul mare, o meglio, in un bacino naturale fatto di isole, insenature, parchi e colline: era il luogo ideale per costruirvi una città destinata a divenire un importante centro politico e commerciale. La confluenza del lunghissimo Malar col Baltico facilitava i traffici con l’estero e anche con l’interno del Paese.  Di qui, forse, ancor prima che nascesse Stoccolma, partivano i Vichinghi recando il terrore nell”Europa dell’Est fino a Bisanzio; di qui avevano inizio le spedizioni militari contro la Finlandia, la Polonia, la Russia; di qui nel 1628 il "Vasa" scese per la prima volta in mare affondando quasi subito nelle stesse acque del porto; lo
splendido vascello che all’inizio degli anni sessanta venne riportato a galla con un magnifico lavoro di archeologia e ingegneria marina, costituisce oggi l`unico esempio al mondo di una nave ammiraglia di quell’epoca giunta intatta fino a noi.
La storia di Stoccolma ha conosciuto luci e ombre; da un lato le guerre e i dissidi religiosi che la turbarono soprattutto ai primi del XVI secolo,  le unghe guerre contro i re danesi, gli inverni lunghi e intristiti da carestie ricorrenti, le crisi economiche del secolo scorso che costrinsero molti svedesi a emigrare in America; le luci sono venute dalla spinta impressa alla nazione per opera di Gustavo Il Adolfo e di Carlo X Gustavo, dal regno illuminato di Gustavo III, dalla lunga pace e dal progresso democratico dopo le guerre napoleoniche, dall’inurbamento di una borghesia ricca e intraprendente che costruì magnifiche ville e palazzi.
Tuttavia le vicende storiche e lo sviluppo urbanistico non hanno intaccato affatto quegli aspetti  che conferiscono il fascino particolare alla città, cioè la sua armonia con l’ambiente naturale. Proprio per questo i momenti più belli di Stoccolma sono il pieno inverno e la primavera avanzata. ll primo momento è  più raccolto, in un certo senso più romantico: le strade talvolta sono deserte e spesso spazzate dalla tormenta, la neve è soffice e bianchissima.
ll secondo momento è il sorriso della natura e anche della folla che, insieme agli animali e ha il sapore avventuroso delle saghe alle piante, si risveglia dal lungo letargo dell’inverno  e si riversa fuori desiderosa di vivere.
Stoccolma  è  una metropoli con il fascino della piccola città. Sorge su 14 isole, collegate da 57 ponti. Splendidi edifici, una natura incontaminata e la vicinanza dell’acqua sono i segni particolari di questa città.
Con 750 anni di storia e una straordinaria ricchezza culturale, Stoccolma offre una vasta scelta di musei e monumenti celebri in tutto il mondo. La città vanta 38 parchi, 70 musei, oltre 100 gallerie d'arte e  tanti caffè e ristoranti che contribuiscono a conferire alla città il suo carattere speciale
La maggior parte dei luoghi d’interesse si può raggiungere a piedi ed è facile visitare varie attrazioni turistiche in poco tempo..
Per gran parte dell'inverno le acque dell'arcipelago di Stoccolma sono ricoperte di uno strato di ghiaccio spesso fino a 20 cm.
La vita notturna, la cucina, lo  shopping, l’architettura e una popolazione amichevole e creano una speciale atmosfera.
E’ possibile ammirare Stoccolma dall’acqua (quando non è ghiacciata) con uno dei numerosi tour guidati. Oltre alle14 isole  sui cui sorge la città, Stoccolma offre un meraviglioso arcipelago con 30.000 isole e isolotti.


GAMLA STAN
La parte più incantevole della città, "Gamla Stan"(città vecchia), che risale al XIII secolo, è uno dei centri storici  meglio conservati del mondo. E’ fatta di caratteristici vicoli, edifici colorati, strade acciottolate, musei, monumenti, negozi di artigianato, antiquari, gallerie d’arte. Passeggiando nei vicoli  si scopre una città quasi inalterata dai tempi del Medioevo. 

Qui si trova un’architettura arcaica fortemente influenzata  da quella tipica della Germania settentrionale.

A Gamla Stan si trova la piazza più antica di Stoccolma, Stortorget, e  da qui inizia la strada più vecchia della città, la Köpmangatan.

In questo quartiere si trovano la Cattedrale, il museo del Premio Nobel, la chiesa Riddarholm e il Kungliga slottet, il barocco Palazzo Reale.

SKANSEN
L’isola verde di Djurgården ospita alcuni dei luoghi d’interesse più famosi come Skansen che  riunisce il museo all’aperto più antico del mondo (fu fondato nel 1891),  e lo zoo; è uno dei luoghi più amati  dagli abitanti di Stoccolma  e dai turisti.
Il  museo consente di rivivere la vita come era in Svezia nei tempi passati, grazie alla presenza di case e cortili provenienti da tutto il paese, smontati e trasportati fin qui. i laboratori di soffiatura del vetro, quelli dedicati alla ceramica, le botteghe per lavorare i metalli, le caratteristiche panetterie, la particolare chiesa settecentesca in legno di Seglora, la villa gialla di Skogaholm e la piazza del mercato di Bollnästorget
Molti  edifici sono circondati da giardini storici pieni di piante tradizionali.
A Skansen si possono ammirare anche animali nordici come renne, alci, orsi, linci, lupi, ghiottoni e foche. Lo zoo comprende anche un terrarium, una casa delle scimmie e un settore dedicato ai bambini.
Gli svedesi festeggiano a Skansen le ricorrenze della tradizione popolare, come il solstizio d’estate e la notte di Santa Lucia.

IL PALAZZO REALE
Fu costruito nel 18° secolo dopo che il precedente palazzo “Tre Kronor” fu distrutto in un incendio.  E’ uno dei più grandi edifici del mondo con  oltre 600 stanze. Al suo interno interessanti musei come quello della Livrustkammaren, l’Armeria Reale, che custodisce armature e vesti reali. E’ possibile visitare le sale di ricevimento, gli appartamenti degli ospiti, le stanze degli Ordini di Cavalleria, la Cappella Reale e  altre sale. Si può anche  ammirare la tesoreria con l’esposizione di insegne reali e il museo delle antichità di Gustavo III.
Il Cambio della Guardia, con la banda militare, si svolge nel cortile esterno; d’inverno solo Mercoledì, sabato e domenica. D’estate il cambio della guardia avviene  tutti i giorni.


IL MUNICIPIO
Sulle rive del lago Mälaren è situato Stadshuset, il Municipio di Stoccolma, uno degli edifici svedesi più interessanti e imponenti,  uno dei più significativi esempi di architettura in stile romanico svedese ed è dominato dalle Tre Corone dorate della sua guglia alta 106 metri, simbolo del potere della Svezia

Stadshuset è anche celebre per l’annuale banchetto del premio Nobel che si svolge nella Sala Azzurra. L'edificio presenta anche la Sala d'Oro, le cui pareti sono decorate con mosaici in oro,  la sala in stile vichingo dove  si svolge il consiglio comunale di Stoccolma.

Il Municipio fu costruito con otto milioni di mattoni e al suo interno spiccano il meraviglioso Gyllene Salen, il Salone Dorato, completamente decorato con mosaici da 18 milioni di tessere d’oro.

Meteo e Clima
Stoccolma è una città fredda, con clima temperato e con precipitazioni moderate in tutte le stagioni. D’estate il clima è mite e in genere soleggiato, mentre gli inverni sono decisamente freddi, con poca luce e spesso con molta neve.
Le temperature medie giornaliere a Stoccolma vanno dai  - 3 ºC  di gennaio e febbraio, ai + 3°C di aprile ai + 17°C di luglio.

 

                                   foto di Alfredo Valente




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 117