Venerdý 30 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - CAPRI: VILLA IOVIS, VILLA DAMECUTA, GROTTA AZZURRA ::.

CAPRI: VILLA IOVIS, VILLA DAMECUTA, GROTTA AZZURRA
(Articolo letto 2420 volte)

    

Dell’isola di Capri, che in età assai remota dovette essere collegata alla penisola sorrentina, restano testimonianze, per l’età neolitica e del Bronzo, nei manufatti provenienti dalla "Grotta delle Felci"; per l’età greca, nei resti  delle mura di fortificazione relativi all’abitato sulla marina, e in quelli della cosiddetta "Scala Fenicia", che doveva collegare quest’ultimo all’altro insediamento posto sull’altura. Ma è con gli imperatori romani Augusto e Tiberio che ha inizio lo sfruttamento di Capri come centro residenziale.

A questo periodo vanno attribuiti i complessi meglio conservati: villa Iovis e "Palazzo a mare" a Capri, villa Damecuta ad Anacapri.

Villa Jovis

I cosiddetti Bagni di Tiberio, a pochi passi dall'attuale porto di Marina Grande, a Capri, erano la residenza estiva dell’imperatore Tiberio che, durante l’estate, si trasferiva sulla costa. Del grande complesso noto anche come Palazzo a Mare, che si estendeva su una superficie molto vasta, oggi sono visibili solo i resti di una grande esedra, di un"nimphaeum", di alcune piscine e di un piccolo porticciolo.
Probabilmente però, la parte residenziale, con gli ambienti per la famiglia imperiale, gli alloggi per la servitù, cisterne e giardini, doveva sorgere nella zona a monte della spiaggia. Per risolvere il problema dell'approvvigionamento idrico, pochi anni prima che l'imperatore lasciasse l’isola, vennero fatte costruire due o più cisterne di enorme portata nelle fondamenta della villa stessa, grazie alle quali fu garantita l’erogazione di acqua potabile anche nei secoli successivi fino all’attuale centro storico.
Meno leggibili sono i ruderi del "Palazzo a mare", inglobato nelle costruzioni moderne ad eccezione del quartiere marittimo, in parte visibile negli attuali "Bagni di Tiberio".

Villa Damecuta

Situata sul promontorio di Anacapri, la villa romana del Damecuta era costituita da una lunga loggia porticata di 80 metri, che culminava in un ampio belvedere semicircolare, da un quartiere residenziale con sala triclinare all’estremità ovest, e da un altro nucleo abitativo. Sulle rovine della villa, danneggiata nel 79 d.C. dall'eruzione del Vesuvio e forse fin d’allora abbandonata, nel Medioevo, fu costruita una torre di avvistamento.
Al di sotto della torre medioevale sono stati individuati i resti di un cubicolo, all’interno del quale è stato rinvenuto un torso maschile di statua, preceduto da un vestibolo e da un terrazzamento probabilmente realizzato con funzione di belvedere; verso ovest, sotto la loggia, si trovano due ampi ambienti di soggiorno. Il vasto pianoro che si estende alle spalle della loggia e del quartiere del belvedere conserva qualche traccia di pavimento a mosaico e condotti di canalizzazione

Grotta Azzurra

Alla "Grotta Azzurra", suggestivo ninfeo romano che ha restituito anche materiale scultoreo, è forse da attribuire la funzione di approdo ad una villa connessa probabilmente con le strutture individuate in località Gradola.

Da interpretare come un ninfeo anche la cosiddetta "Grotta dell’Arsenale" presso la Marina Piccola; mentre era utilizzata come sede del culto della Magna Mater la "Grotta di Matromania".

 

INFORMAZIONI UTILI

                                           
GROTTA AZZURRA
Accesso dal mare, ANACAPRI
Info: tel. 081 8370381 e 081 8374549 - fax 081 8370381
email: ssba-na@beniculturali.it

VILLA ROMANA DI DAMECUTA
Via Amedeo Maiuri, ANACAPRI
Info: tel. 081 8370381 - fax 081 8370381
email: ssba-na@beniculturali.it

VILLA IOVIS
Via Tiberio, CAPRI
tel. 081 8370381 e 081 8374549 - fax 081 8370381
email: ssba-na@beniculturali.it

 

Fonti: 
http://archeocapri.sbanap.campaniabeniculturali.it/       
http://www.incampania.com/beniculturali.cfm?s=5&Menu_ID=200&Sub_ID=201&Info_ID=4089

 

 

 

 




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 125