Giovedì 14 Novembre 2019
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - I SENTIERI DELLA RESILIENZA: 'CAFONI E GALANTUOMINI' ::.

I SENTIERI DELLA RESILIENZA: 'CAFONI E GALANTUOMINI'
(Articolo letto 3465 volte)

Quest’anno la proposta di escursionismo storico e culturale della Cooperativa Terra di Resilienza (il primo dei sette sentieri della resilienza) affronta il tema dei 150 anni dell’Unità d’Italia. La terra dei tristi (dispregiativo che indicava il Cilento durante l’epoca borbonica), tra tutte le contrade italiane, è quella che ha rivestito il ruolo più importante nelle vicende storiche dell’unificazione del Paese, così come mette in evidenza il recente pluripremiato film di Antonio Martone “Noi Credevamo”.

Il nostro trekking storico non vi propone di visitare statue e musei, ma vi accompagna lungo le strade di campagna dell’antico circondario borbonico di Sala Consilina, attraversate in passato dai protagonisti di questa storia, dove il tempo sembra esser rimasto immobile, narrandovi in modo originale una civiltà antica e misteriosa, che nell’800 ha lottato con orgoglio per l’emancipazione sociale e la libertà.

GlI EROI OSCURI DEL RISORGIMENTO E DEL BRIGANTAGGIO
 
Nell’estate del 1828, in Cilento vi fu una insurrezione alla dinastia borbonica promossa dai Filadelfi, una società segreta cilentana simile alla massoneria, per ripristinare la costituzione del 1820. La rivolta fu domata nel sangue. Gli insorti patirono anni e anni di galera ‘ai ferri’, molti furono condannati a morte: le loro teste vennero esposte in gabbie di ferro, innalzate nelle piazze dei paesi e lungo le strade dove abitavano i familiari. Un paese, Bosco, che aveva accolto con ‘allegrezza’ gli insorti, fu bruciato” e se ne vietò la riedificazione. Le vicende di Carlo Pisacane, il patriota che tentò la rivoluzione socialista e nazionale in Cilento nel 1857, invece, è nota ai più, grazie alla Spigolatrice di Mercatini. Conoscerete un Pisacane inedito, una vita vissuta a pieno e i suoi ideali di disarmante attualità.

Il nostro è anche un viaggio sociale e politico nel Risorgimento e cercheremo di rispondere alla domanda che lo stesso Pisacane si pone: “sarà un giorno l’affamata umanità governata da una gretta oligarchia di banchieri?”. Infine, nel 1861, l’Italia unita porterà nelle nostre contrade nuovo sangue, nuova miseria, lotta e disincanto. Queste storie riemergieranno grazie alla mediazione di attori, che nel bel mezzo del bosco, interpreteranno due personaggi storici minori, ma di grande interesse umano e culturale: il patriota Giuseppe Fanelli e un brigante cilentano.

Un autentico viaggio nell’800 è anche un’immersione nella cultura contadina e nelle tradizioni di un mondo preindustriale. Una società povera e spesso violenta, ma dove era naturale la vocazione degli uomini a preservare le risorse territoriali e la propensione dei cafoni a relazioni reciprocamente solidali. Capiremo cosa e rimasto di quel mondo, sbirciando il futuro della nostra terra.
 
Mangeremo all’aria aperta i prodotti della nostra tradizione enogastronomica e vi riserveremo qualche sorpresa.
 
Info e prenotazioni
 
Il percorso parte ai piedi del monte Pittari, a Caselle in Pittari, per raggiungere le suggestive grotte del Bussento di Morigerati, oasi del WWF.
 
Partenza: Caselle in Pittari (SA)
Arrivo: Morigerati (SA)
Lunghezza percorso: 7 km circa
Tempo di percorrenza: 6 ore
Attrezzatura consigliata: scarponi da trekking, zaino, cappello da sole, borraccia, bastoni telescopici.
 
La quota di partecipazione prevede un pranzo all’aperto, ecosostenibile e con selezionati prodotti enogastronomici del nostro territorio.
 
Pernottamento: è possibile pernottare nelle case del suggestivo Paese ambiente di Morigerati (www.paeseambiente.com)

Per informazioni sugli itinerari e prenotazioni:
http://www.terradiresilienza.it/blog/info-e-prenotazioni/

Cooperativa sociale
Terra di Resilienza
Morigerati- Sicilì (Salerno)

I SENTIERI DELLA RESILIENZA

Sono percorsi di ecoturismo che rivoluzionano il modo di intendere la vacanza, la distanza che bisogna viaggiare, la tipologia di alloggio ed il nostro comportamento quotidiano durante il viaggio. Sono percorsi a piedi tematici, in compagnia degli asini, lungo le antiche strade, mulattiere, carovaniere in disuso, attraverso i paesi, i borghi e le montagne del Parco Nazionale del Cilento.

Sentieri che invitano alla scoperta di luoghi, tradizioni, sapori, storia, artigianato, pastorizia, odori, erbe selvatiche e officinali, paesaggi, passaggi e saperi della periferia rurale e di una civiltà contadina millenaria. Viaggi lenti che stimolano uno stile di vita che impone il rispetto per la natura e la cultura del nostro territorio: sentieri che tentano di accedere al percorso esistenziale di ognuno di noi nel segno della resilienza.




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 7