Domenica 25 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - IL MUSEO NAZIONALE FERROVIARIO DI PIETRARSA ::.

IL MUSEO NAZIONALE FERROVIARIO DI PIETRARSA
(Articolo letto 2415 volte)

Un affascinante viaggio nel tempo tra le locomotive e i treni che hanno unito l’Italia dal 1839 ai nostri giorni, in 170 anni di storia delle Ferrovie italiane. È questa l’esperienza che regala ai visitatori di ogni età il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa. Un museo nato
per ricordare che la storia delle Ferrovie è una pagina straordinaria della storia del Paese.

Un museo diverso, non riservato alle memorie del passato, né solo agli interessi degli specialisti e degli addetti ai lavori, ma aperto alla curiosità dei giovani e di tutti coloro che vedono nel treno uno strumento insostituibile per il futuro del trasporto pubblico. Pietrarsa racconta un capitolo prestigioso e avvincente di una storia ancora in corso. È uno dei luoghi simbolo della storia delle Ferrovie dello Stato, un ponte teso tra passato e presente che congiunge idealmente la Bayard ai sofisticati e velocissimi treni dell’Alta Velocità.


Adagiato tra il mare e il Vesuvio, con una spettacolare vista sul Golfo di Napoli, il Museo è stato allestito, dopo accurati interventi di restauro conservativo, in uno dei più importanti complessi di archeologia industriale italiana: il Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive, fondato da Ferdinando II di Borbone nel 1840. Una sede espositiva unica nel panorama nazionale che, per la suggestione degli ambienti e la ricchezza dei materiali conservati, rappresenta uno dei più importanti musei ferroviari d’Europa: York, Mulhouse, Monaco di Baviera, Lucerna. Il Museo di Pietrarsa è stato inaugurato nel 1989.

Si sviluppa su un’area di 36mila metri quadrati, di cui 14mila coperti. All’esterno, nel vasto piazzale spalancato sul mare, accanto a un’elegante pensilina liberty dei primi del Novecento, si erge la grande statua in ghisa di Ferdinando II. Alta più di 4 metri e fusa nell’Opificio nel 1852, ritrae il sovrano che ordina con gesto regale la fondazione delle Officine e sembra vegliare soddisfatto sulla sua preziosa creatura.

Apertura: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30.
Prezzo del biglietto: intero 5 euro, ridotto 3,5 euro, gratuito per i minori di 6 anni, per gli over 65 e i portatori di handicap.
Visite guidate: sabato e la domenica su prenotazione telefonando al numero 081 472003 oppure scrivendo a museoferroviariodipietrarsa@ferservizi.it. Agli stessi recapiti si può far riferimento per organizzare eventi e convegni negli i splendidi e singolari spazi del Museo nonché in sale attrezzate.

Come arrivare in treno: Il Museo è raggiungibile con i treni metropolitani e regionali della linea Napoli-Salerno, fermata
Pietrarsa - S. Giorgio a Cremano


Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa
Traversa Pietrarsa, 80146 Napoli.
Telefono e Fax: 081.472003

[Fonte: www.ferroviedellostato.it]

Per approfondimenti:

http://www.ferroviedellostato.it/cms/v/index.jsp?vgnextoid=7b4195d6f9ff3210VgnVCM1000003f16f90aRCRD

Per ulteriori informazioni sul museo (in formato .pdf):

Italiano

http://www.ferroviedellostato.it/cms-file/allegati/il-gruppo/Il-museo-nazionale_di_Pietrarsa.pdf

English

http://www.ferroviedellostato.it/cms-file/allegati/il-gruppo/The_national_railway_museum_of_Pietrarsa.pdf




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 47