Sabato 20 Dicembre 2014
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
.:: Campaniameteo.it - Cetara borgo marinaio - Informazioni turistiche e storiche ::.

CETARA, un pittoresco borgo della Costa d'Amalfi
(Articolo letto 2019 volte)

CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

    (Clik on the image in order to magnify it) 

             (Klicken Sie auf ein Bild, um es zu vergrößern)

                   (Cliquer sur l'image pour l'agrandir)

Cetara è una cittadina della Costa d’Amalfi: ha circa 2.400 abitanti e una superficie di circa 5 Kmq. L’altitudine del territorio va da 0 a 932 metri s.l.m. Dista circa 10 Km da Salerno e circa 16 Km da Amalfi.


Le origini di Cetara  risalgono forse all'Alto Medioevo. Cetara è protetta a nord dal monte Falerzio, mentre a sud, dalla parte del mare aveva un muro di cinta lungo il quale sorgevano edifici con torri e fortificazioni; la difesa del litorale fu potenziata nel XVI secolo con la costruzione di una torre vicereale, che, dopo lo sbarco dei Turchi nel 1534, venne a far parte di un sistema di fortificazione formato da 400 torri che copriva buona parte delle coste dell’Italia meridionale.


All’originale nucleo angioino della torre, di forma cilindrica, fu aggiunta la sopraelevazione “a doppia altezza” del periodo aragonese. Altri cambiamenti ha subito poi nei secoli successivi fino all’aggiunta di due piani alla fine del 1800 che hanno stravolto in parte la struttura aragonese.


Nel Medioevo la parte orientale del territorio di Cetara apparteneva al principato longobardo di Salerno, mentre quella occidentale era inserita nel ducato romanico-bizantino di Amalfi.
L'irregolare conformazione della costa costrinse gli antichi abitanti di Cetara alla realizzazione di terrazzamenti sostenuti da muri a secco, su cui furono impiantati frutteti, vigneti, limoneti.


Cetara è legata alle attività della pesca e perciò conserva  il suo fascino di borgo marinaro. Il legame con il mare è molto forte: il nome potrebbe derivare da "Cetaria", (tonnara in latino), o da "cetari", i pescatori o commercianti di tonni. Tonni ed alici sono protagonisti della cucina di Cetara: il piatto tipico sono gli spaghetti conditi con la colatura d'alici che è  ottenuta dalla fermentazione di alici fatte marinare in appositi contenitori e forse richiama il Garum, la salsa di pesce usata nell’antica Roma.


Come arrivare


In auto
Autostrada Napoli-Salerno, uscire a Vietri sul Mare e proseguire per la Strada Statale Amalfitana 163.   Distanza da Napoli 49 km. Tempo stimato di percorrenza 40 min.

In treno
La stazione ferroviaria più vicina è a Salerno che dista circa 9 km. Dalla stazione prendere i pullman Sita per Amalfi via Vietri.

                   testo e foto di Alfredo Valente




© 2012 Società Meteorologica Mediterranea s.r.l.
Corso. G. Garibaldi, 23 - 84123 Salerno
P.IVA e Cod.fiscale: 04652260656
Tel. 089.8423334 - Fax 089.234450 - e-mail: info@campaniameteo.it
Utenti online: 108