CAMPANIA, RECORD PER I MUSEI E SITI CULTURALI NEL 2017

Secondo il report dell’Ufficio statistica del Mibac il 2017 è stato un anno davvero positivo per la Campania: con 8.782.715 visitatori, è salita sul podio delle Regioni più visitate. Primo posto per il Lazio e terzo per la Toscana.

Tra i 30 siti più visitati in Italia, cinque hanno fatto registrare una crescita maggiore nel 2017, tra cui Palazzo Pitti a Firenze (+23%).
A seguire, gli altri quattro sono tutti siti campani: la Reggia di Caserta +23%), Ercolano (+17%), il Museo archeologico di Napoli (+16%) e Paestum (+15%).

Il luogo più visitato in Campania nel 2017 rimane il sito archeologico di Pompei che ha registrato un afflusso di 3,4 milioni di turisti. 

Importante anche l’aumento di interesse verso luoghi della cultura solitamente meno visitati: tra questi, per esempio, il Museo Archeologico di Volcei “Marcello Gigante” a Buccino (in provincia di Salerno) che ha registrato un aumento di turisti del +129%.

Classifica della Campania

1. Pompei (Area archeologica per il 95%, santuario per il 5%)
2. Napoli (numerosi e diversi itinerari)
3. Costiera amalfitana (in quest’ambito, Amalfi la più visitata, seguita da Positano e Ravello. Poi Vietri)
4. Sorrento
5. Ercolano (Area archeologica, ma anche Ville del Miglio d’Oro)
6. Capri
7. Caserta (Reggia, Setificio di San Leucio, Casertavecchia)
8. Salerno (Duomo, Giardini Minerva, Murales Fornelle)
9. Paestum (Parco Archeologico/Museo)
10. Padula (Certosa)

Per quanto riguarda i musei e i siti culturali (comprenndendo quindi anche le aree archeologiche e alcune chiese che sono siti museali), i piu' visitati sono stati:

1. Certosa di San Martino (Napoli)
2. Museo Archeologico di Napoli
3. Cappella Sansevero (Napoli)
4. Museo Archeologico di Paestum
5. Museo di Capodimonte (Napoli)