Autostrade, da dicembre nuovi tutor anche in Campania
Undici nuovi portali da dicembre 2018, su otto autostrade diverse, per un totale di 290 chilometri.
I nuovi Tutor, denominati SICVe PM, sono di ultima generazione e sono stati progettati da Autostrade Tech. 

Il 27 luglio 2018 erano stati riaccesi su 22 tratti e ora se ne sono aggiunti altri undici: sulla A1 tra Badia e Firenzuola, tra l’allacciamento per Roma Sud e Colleferro, tra San Vittore e Caianello (tutti in direzione Sud), sulla A10 tra Albisola e Celle Ligure (direzione Est); sulla A14 tra Faenza e Forlì, tra Cesena e Valle del Rubicone e tra Valle del Rubicone e Rimini (tutti in direzione Sud), sulla A16 tra Monteforte e Avellino Ovest (in direzione Est), sulla A26 tra Masone e Massimorisso (direzione Sud) e sulla A30 tra Sarno e Nocera Pagani e tra l’allacciamento per A1-A30 e Nola (in direzione Sud).

Gli altri tratti autostradali controllati con il SICVe PM, i tutor di nuova generazione progettati da Autostrade Tech, sono: sulla A1 in direzione Nord San Vittore-Cassino, Cassino-Pontecorvo, Colleferro-Valmontone, Allacciamento raccordo Roma Nord per A1-POnzano Romano, Ponzano Romano-Magliano Sabina, Magliano Sabina-Orte, Firenzuola-Badia, Reggio Emilia-Campegine e Campegine Parma; sulla A7 in direzione Nord Busalla-Ronco Scrivia e Ronco Scrivia-Isola del Cantone; sulla A10 Celle Ligure-Albissola in direzione Ovest; sulla A13 direzione Nord Bologna Interporto-Altedo e Altedo-Ferrara Sud; sulla A14 direzione Nord Forlì-Faenza, Faenza-Allacciamento Ravenna Sud e Valle del Rubicone-Cesena; sulla A16 direzione Ovest Monteforte-Baiano; sulla A26 Masone-Broglio in direzione Nord e sulla A30 direzione Nord Sarno-Palma Campania.