Sabato 01 Ottobre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
  CONTURSI TERME (SA): STAZIONE METEO E WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE    SALERNO, WEBCAM PER LE LUCI D'ARTISTA 2014    RAITO DI VIETRI SUL MARE (SA): NUOVA WEBCAM ALTA DEFINIZIONE    MARINA DI CAMEROTA, NUOVA WEBCAM SUL PORTO    SALERNO, NUOVA WEBCAM OFFERTA DA 'CASE VACANZE IL DUOMO'    ON LINE LA VERSIONE "MOBILE" DEL PORTALE CAMPANIAMETEO.IT PER SMARTPHONE    ON LINE LA WEBCAM SUL MONTE TERMINIO    VIETRI SUL MARE (Sa): WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE DALL'HOTEL VIETRI    SALERNO: NUOVAMENTE ON LINE LA WEBCAM VERSO LA COSTIERA AMALFITANA    MARINA DI EBOLI - CAMPOLONGO (Salerno): NUOVAMENTE ON LINE LA STAZIONE METEO, AFFIANCATA DALLA WEBCAM DAL GALATEA VILLAGE    NAPOLI, FUORIGROTTA: WEBCAM E METEO ALL'ISTITUTO "RIGHI"    MONTE FAITO (1100M): NUOVA STAZIONE DI RILEVAMENTO METEO    PROCIDA (NA): WEBCAM E STAZIONE METEO - BLUE DREAM SAILING CHARTER    Chitignano (Arezzo): webcam ad alta definizione    RECORD ASSOLUTO DI VISITATORI - IL 17 DICEMBRE 2010 IN 24 ORE IL NOSTRO SITO E' STATO VISITATO DA 21.892 UTENTI UNICI E HA AVUTO 1.564.658 DI ACCESSI.    SALERNO, WEBCAM PER LE "LUCI D'ARTISTA"     SALERNO, WEBCAM E METEO CON UV E RAD.SOLARE ALL'ISTITUTO NAUTICO    DUE NUOVE WEBCAM SUL LACENO - QUOTA 1400 METRI    VIETRI SUL MARE (SA) - E' ATTIVA UNA WEBCAM AD ALTISSIMA DEFINIZIONE    RAVELLO (SA) - E' ATTIVA LA WEBCAM DI VILLA RUFOLO - IN TEMPO REALE IMMAGINI AD ALTISSIMA DEFINIZIONE E DATI METEO    POPPI (Arezzo) - E' ON LINE LA PRIMA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE    CAPRI, UNA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE DALL'ISOLA DEL GOLFO DI NAPOLI    ISCHIA-CASAMICCIOLA: NUOVA STAZIONE METEO ON LINE    STAZIONE METEO E WEBCAM SUL MONTE RAIAMAGRA - LACENO QUOTA 1667 METRI. LA CENTRALINA ON LINE PIU' ALTA DELLA CAMPANIA    MARINA DI EBOLI-CAMPOLONGO: WEBCAM E METEO DAL GALATEA VILLAGE E SCUOLA WINDSURF    NUOVA WEBCAM AD ASCEA-VELIA PRESSO "MARE E MONTI"    NUOVA STAZIONE METEO DAVIS A SORRENTO - FRAZIONE PRIORA    DUE STAZIONI METEO DAVIS SULL'ISOLA DI PROCIDA.    NUOVA CENTRALINA METEO CON WEBCAM A AVELLINO    ATTENZIONE: ultimamente loschi individui contattano alcuni utenti di Campaniameteo divulgando notizie false sulla gestione del sito CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO.    ATTIVA A META DI SORRENTO NUOVA STAZIONE METEO      
.:: Campaniameteo.it - GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE - 16 ottobre 2009 ::.

GIORNATA MONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE - 16 ottobre 2009
(Articolo letto 2419 volte)
Campaniameteo.it -

In occasione delle Celebrazioni Ufficiali Italiane per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2009, coordinate dal Ministero degli Affari Esteri, la Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali)  aderisce per creare, attraverso la cultura, un momento di riflessione e di sensibilizzazione sul diritto inalienabile all’alimentazione per ogni essere umano, tema questo particolarmente attuale in un momento di crisi economica globale, anche alla luce di quanto recentemente discusso nel G8 de L’Aquila.


L’evento si svolge in tutto il mondo con il tema: “Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi”. Per sicurezza alimentare si intende, da parte dei Paesi in via di sviluppo, la possibilità di garantire ai cittadini, in modo costante e generalizzato, acqua ed alimenti per soddisfare il fabbisogno energetico umano che l'organismo necessita per la sopravvivenza. Nei paesi industrializzati, invece, sicurezza alimentare significa prevalentemente igiene alimentare con riferimento alla buona qualità di un cibo o di una bevanda, specialmente sotto il profilo igienico e sanitario.


Il MiBAC partecipa all’iniziativa con lo slogan “Il paesaggio agrario”, considerato di particolare interesse anche nell’ottica di uno sviluppo e un’auspicabile indipendenza alimentare da parte dei Paesi meno sviluppati.
Come ogni anno è stato organizzato un ricco programma di eventi distribuiti dal nord al sud del Paese, dal 16 ottobre al 15 dicembre.
La Soprintendenza Bap di Salerno e Avellino  propone, con la collaborazione dell’Associazione Donne in Campo, nell’ex Carcere Borbonico di Avellino, in via Dalmazia, per il 16 ottobre 2009, dalle ore 9.00 alle 22.00, iniziative dirette a sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi di strettissima  attualità dell’alimentazione e della povertà sul nostro pianeta.

Sui luoghi e sugli eventi culturali del Ministero è a disposizione anche un call center che risponde al  numero verde 800 991 199. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00 . Si può inoltre    consultare il sito internet www.beniculturali.it (eventi culturali) - info Michele Faiella (Ufficio Stampa Soprintendenza Salerno)  e mail: stampa.ambientesa@arti.beniculturali.it .  E’ attivo anche un servizio SMS, grazie a CulturalSMS,  basterà inviare dal proprio telefonino un SMS al numero 339 991 199   per conoscere orari, indirizzi e costo dei biglietti dei principali monumenti e musei.

Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi

In occasione delle celebrazioni ufficiali italiane per la Giornata mondiale dell'Alimentazione 2009, proposta dalla Fao, in programma per il 16 Ottobre 2009, il Mibac aderendo alla manifestazione internazionale che coinvolge circa 150 paesi nel Mondo, consente agli enti che ne facciano richiesta, di svolgere nelle sedi museali del territorio nazionale – ad Avellino nell'ex Carcere Borbonico di Via Dalmazia – iniziative dirette a sensibilizzare l'opinione pubblica sui temi di strettissima attualità dell'alimentazione e della povertà sul nostro pianeta.

Consapevoli che si tratta di una questione complessa, destinata ad essere vissuta come questione lontana, occorre trovare  chiavi di lettura, che possano davvero generare un coinvolgimento ed una partecipazione effettiva di ognuno, per affermare il diritto fondamentale all’alimentazione e l’impegno concreto contro la fame nel mondo .

E, perchè un tema sia compreso da tutti e diventi materia di approfondimento, dialogo e crescita delle persone è fondamentale che esso venga veicolato con modalità diversificate, ma appetibili, con linguaggi comprensibili, strumenti di coinvolgimento accattivanti, tecniche di comunicazione basate non solo sulle parole, ma anche su impatti diversi, in cui la sensibilità di ognuno divenga elemento centrale di motivazione all’apprendimento, alla partecipazione, al confronto per differenza con le altre persone. Ecco perché è necessario raccogliere attorno al  progetto  tutti i soggetti, istituzionali e privati, da anni impegnati in attività di educazione alimentare, di promozione dell’appartenenza territoriale, di integrazione tra politiche scolastiche, scuole e territorio: lo STAPAL,  il CNR, la Provincia, le scuole, le aziende agricole, le fattorie didattiche.

Questa scelta di per sé impegnativa, assicurerebbe al programma le fondamenta per una continuità operativa in ambito irpino, per generare altri progetti ispirati dalla necessità di modificare i comportamenti alimentari e di attivare pratiche educative sempre più efficaci, specificamente rivolte alle nuove generazioni.

Ed ecco perchè la volontà di sperimentare attività di forte contenuto comunicativo:
• un convegno con proiezioni di cortometraggi
• una mostra interattiva sulle biodiversità alimentari
• proiezioni di film
• una mostra fotografica
• un concerto
• esposizione di prodotti tipici
• punto raccolta di cellulari usati
Le signore dell'agricoltura irpina saranno presenti all’iniziativa con il meglio delle loro produzioni, ottenute con particolare attenzione e rispetto dell’ambiente.

Succhi di melagrana, olio extravergine d’oliva, biscotti alle nocciole, confetture di pere mastantonio e di mele champagne, marmellate di peperoncino e di cipolla ramata di montoro, fichi verdesca, miele, vini, formaggi, bon bon di mela cotogna, crostate di mele, liquori monterbae, e poi  tè e infusi, creme di bellezza naturali, collane, candele di cera d’api, decorazioni floreali, merletti al tombolo, ceramica, tessuti artigianali.

Convegno video-cinematografico


Utilizzare, durante il convegno, lo strumento video-cinematografico per la proiezione dei corti vincitori del Festival Audiovisivo della Biodiversità 2008 www.mediatecadelleterre.it (festival ideato dal Centro Internazionale Crocevia, Ente Morale che opera da cinquanta anni in tre ambiti d’intervento: educazione, comunicazione e agricoltura nei settori di educazione allo sviluppo e cooperazione internazionale, sia in Italia che all’estero con progetti in Medio Oriente, Asia, Africa e America Latina) consentirebbe una puntuale riflessione sul legame profondo esistente tra alimentazione, agricoltura e ricchezza culturale dei popoli. Il festival, infatti, nasce nel 2004 con lo scopo di documentare e sostenere le esperienze e le lotte dei gruppi di contadini, di giovani e donne del nord come del sud del mondo, i quali difendono la propria identità, le culture e i valori millenari di cui sono eredi e custodi contro l’espansione di un modello agroindustriale basato sulla coltivazione intensiva e meccanizzata di poche specie altamente omogeneizzate.
In particolare, i video selezionati, documentano colture e stili di vita differenti, l’importanza delle risorse ambientali ai fini della sicurezza alimentare, i rischi e le minacce a cui è sottoposto quotidianamente il pianeta.

- “Frutto dimenticato” di Barney Snow
Sintesi dell'opera : Il 75 per cento delle varietà di piante coltivate per l’alimentazione nel passato sono sparite negli ultimi 100 anni. Oggi, dipendiamo da solo tre – grano, riso e granoturco – per oltre due terzi delle nostre calorie. La spinta globale per modernizzare l’agricoltura e la « Rivoluzione verde » degli anni ’60 e ’70 hanno accelerato la tendenza verso la standardizzazione delle raccolte. Ma ora alcuni scienziati si preoccupano dal fatto che le tentative per migliorare poche culture possano essere all’origine della trascuratezza di molte altre culture tradizionali.

- “Greina” di Villi Hermann
Sintesi dell'opera : L’alpigiano Giovanni Boggini sull’Alpe della Greina (Svizzera Italiana) da sempre produce formaggio e burro seguendo il metodo tradizionale della caldera riscaldata a legna. Dal 2001, però, l’alpe si è dovuta modernizzare per essere eurocompatibile. Il documentario segue le varie fasi della produzione del formaggio e testimonia la passione e l’amore con cui il casaro continua a fare il proprio mestiere nonostante le difficoltà imposte dal cambiamento

- “Reverdecer” di Colectivo de Comunicaciòn Chaya
Sintesi dell'opera : La monocultura si espande in uguale proporzione che le frontiere agricole dei monocoltivi transgenici (come la soia), in base ad un devastante ‘pacchetto tecnologico’ che cancella tutti i segni di diversità naturale e culturale. Attraverso un percorso in differenti territori, organizzazioni, testimoni ed sguardi si costruisce una mappa di racconti dove si ascoltano voci di denuncia ed allarme, e si richiama ad essere parte attiva nella costruzione di nuovi modi di vita in armonia con la diversità, come compromesso con le generazioni future.
A discutere degli spunti offerti dalla proiezione dei corti:

• Antonio Fiore, critico gastronomico del Corriere del Mezzogiorno, autore del “Critico maccheronico”
• Marino Niola, docente di Antropologia dell'alimentazione all'Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo e di Colorno, autore di “Si fa presto a dire cotto”
• Mario Festa, architetto del Gruppo + a Sud, esperto di  orti urbani

Stazione sensoriale/mostra interattiva
Accanto al convegno «parlato» si potrebbe svolgere un convegno «giocato per i più piccoli, sulle biodiversità alimentari: una mostra interattiva, una stazione sensoriale in cui osservare, toccare, odorare,
• i tipi di terra
• i tipi di semi
• i tipi di farine
• gli impasti (pasta del pane, pasta sfoglia, pasta frolla, pasta all'uovo)
• i germogli
• i frutti
• i prodotti (pane, olio, miele, marmellate, formaggi)
Riconoscere al tatto le tipologie dei legumi, o bendati, dal profumo le specie di erbe officinali. Attraverso esperimenti, giochi, quiz e discussioni di gruppo parlare  con i ricercatori del CNR e con un nutrizionista di stagioni, provenienza, caratteristiche e qualità degli alimenti che si trovano in abbondanza sulle nostre tavole… e che scarseggiano sulle tavole di tante, troppe persone nel mondo, per realizzare esperienze di apprendimento non formale e creare sinergie tra realtà diverse che si occupano di sviluppare ricerca scientifica in questi ambiti. Sensibilizzare bambini, insegnanti e genitori alla consapevolezza che un’alimentazione sana e corretta significa anche rispetto dell’ambiente, delle stagioni e del territorio. Veicolare il messaggio che il risparmio energetico si attua anche modificando alcune abitudini alimentari.

Rassegna cinematografica Cinema e Cibo
• E tu da che parte stai corto vincitore del concorso Europass Dimmi come mangi
• Super size me                                                                                           
Documentariodi Morgan Spurlok, in cui l'autore si interroga sulle cause che fanno degli americani il popolo più grasso del pianeta; prendendo spunto da una recente causa con cui due ragazze hanno denunciato la McDonald's, imputandole la causa della loro obesità; Spurlok cerca di capire se non sia proprio l'abitudine dell'americano medio a mangiare nei fast food una delle cause. Pertanto decide di trascorrere un intero mese nutrendosi unicamente presso  McDonald's, pranzo, colazione e cena.
Prima dell'esperimento fa un check-up medico completo e si consulta con vari specialisti della salute e della nutrizione, nessuno dei quali prevede, almeno all'inizio, conseguenze particolarmente gravi. Mentre i 30 giorni passano e le sue condizioni fisiche progressivamente peggiorano, l'autore coglie l'occasione per gettare anche una generica occhiata sul sistema nutrizionale degli americani, sulle strategie delle multinazionali e sull'apparenteimpotenza del governo in materia...
• Terra madre
Un maestro del cinema mondiale propone il proprio punto di vista sul grande tema del cibo e sulle implicazioni economiche, ecologiche, sociali ad esso correlate. Ermanno Olmi costruisce un documentario, un film d’inchiesta limpidamente autoriale, che fa i conti con il destino del pianeta. Una poetica riconoscibile e riconducibile a tutta la sua opera precedente ma sorprendente per la sua unicità formale nel panorama del genere documentario.

Mostra fotografica a cura di Luca Adami

Punto raccolta di cellulari usati
Quanti sono i telefoni cellulari che giacciono inutilizzati nelle nostre case? Si tratta di oggetti la cui vita media non supera i due anni e per questo vengono dimenticati in un cassetto, anche perché non si sa mai bene dove buttarli. Oggi grazie ad una innovativa campagna di raccolta promossa dal M.A.G.I.S., Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo, questi oggetti acquisiscono un nuovo valore. Un vecchio telefonino si può trasformare in finanziamenti per i progetti di cooperazione e sviluppo nel Sud del mondo grazie al riciclaggio da parte di una società inglese, la CMR, che separa i dispositivi ormai inutilizzabili da quelli ancora funzionanti. I primi vengono smaltiti in maniera adeguata, i secondi vengono riparati e, se necessario, immessi nel mercato dell’usato. In entrambi i casi viene assicurato al MAGIS una donazione per ogni cellulare ricevuto dall’Italia, che sarà interamente devoluta alla realizzazione di progetti di sviluppo in Africa, iniziando con i primi due: l’uno in Ciad per la realizzazione di cucine solari utili a contrastare l’utilizzo della legna in ambienti soggetti a forti processi di desertificazione, l’altro in Kenya di sostegno alla casa-accoglienza per bambini infettati dall’AIDS.

Food Sound System www.donpasta.com
il primo progetto multi-media del dj salentino Donpasta selecter.
Nello spettacolo si combinano la passione per i fornelli,elucubrazioni musicali e riflessioni culturali, tra Coltrane e la parmigiana, i Clash e il polpo in pignata, Bob Marley e il Caffè Quarta.
Le modalità di preparazione di un piatto risultanolo strumento per intraprendere un discorso più esteso sul mangiare, dove per mangiare si intende l’origine, il territorio, un ricordo, una musica, il consumo critico e poco frettoloso dei beni della terra. Il connubio di questi ingredienti si compie tra righericche di suggestioni personali e musicali che si portano appresso le esperienze date dal percorso di ormai decennale come dj, in giro per l’Europa, tra Salento, Roma, Parigi e Spagna.
Food Sound System non ha come obiettivo quello di educare al gusto o all’ascolto, ma piuttosto quello di riconoscere un certo modo di godere dei piaceri e dell’arte del mangiare, del sentire musica, del viaggiare. Lo spettacolo nasce dalla volontà di costruire attorno al testo delle performance multi-media, tra reading poetico-musicali, eventi gastronomici, istallazioni, mostre, dj-set. La presenza del narratore è accompagnata da video “gastronomici” e dall’ensemble napoletano Mescla, che tratterà musicalmente i testi e le suggestioni di donpasta in una continua ed esplosiva alternanza di voci e suoni.