Venerdì 30 Settembre 2016
Campaniameteo - Versione dispositivi mobili
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
Campaniameteo.it
.:: Campaniameteo.it ::.
  CONTURSI TERME (SA): STAZIONE METEO E WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE    SALERNO, WEBCAM PER LE LUCI D'ARTISTA 2014    RAITO DI VIETRI SUL MARE (SA): NUOVA WEBCAM ALTA DEFINIZIONE    MARINA DI CAMEROTA, NUOVA WEBCAM SUL PORTO    SALERNO, NUOVA WEBCAM OFFERTA DA 'CASE VACANZE IL DUOMO'    ON LINE LA VERSIONE "MOBILE" DEL PORTALE CAMPANIAMETEO.IT PER SMARTPHONE    ON LINE LA WEBCAM SUL MONTE TERMINIO    VIETRI SUL MARE (Sa): WEBCAM AD ALTA DEFINIZIONE DALL'HOTEL VIETRI    SALERNO: NUOVAMENTE ON LINE LA WEBCAM VERSO LA COSTIERA AMALFITANA    MARINA DI EBOLI - CAMPOLONGO (Salerno): NUOVAMENTE ON LINE LA STAZIONE METEO, AFFIANCATA DALLA WEBCAM DAL GALATEA VILLAGE    NAPOLI, FUORIGROTTA: WEBCAM E METEO ALL'ISTITUTO "RIGHI"    MONTE FAITO (1100M): NUOVA STAZIONE DI RILEVAMENTO METEO    PROCIDA (NA): WEBCAM E STAZIONE METEO - BLUE DREAM SAILING CHARTER    Chitignano (Arezzo): webcam ad alta definizione    RECORD ASSOLUTO DI VISITATORI - IL 17 DICEMBRE 2010 IN 24 ORE IL NOSTRO SITO E' STATO VISITATO DA 21.892 UTENTI UNICI E HA AVUTO 1.564.658 DI ACCESSI.    SALERNO, WEBCAM PER LE "LUCI D'ARTISTA"     SALERNO, WEBCAM E METEO CON UV E RAD.SOLARE ALL'ISTITUTO NAUTICO    DUE NUOVE WEBCAM SUL LACENO - QUOTA 1400 METRI    VIETRI SUL MARE (SA) - E' ATTIVA UNA WEBCAM AD ALTISSIMA DEFINIZIONE    RAVELLO (SA) - E' ATTIVA LA WEBCAM DI VILLA RUFOLO - IN TEMPO REALE IMMAGINI AD ALTISSIMA DEFINIZIONE E DATI METEO    POPPI (Arezzo) - E' ON LINE LA PRIMA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE    CAPRI, UNA WEBCAM AD ALTA RISOLUZIONE DALL'ISOLA DEL GOLFO DI NAPOLI    ISCHIA-CASAMICCIOLA: NUOVA STAZIONE METEO ON LINE    STAZIONE METEO E WEBCAM SUL MONTE RAIAMAGRA - LACENO QUOTA 1667 METRI. LA CENTRALINA ON LINE PIU' ALTA DELLA CAMPANIA    MARINA DI EBOLI-CAMPOLONGO: WEBCAM E METEO DAL GALATEA VILLAGE E SCUOLA WINDSURF    NUOVA WEBCAM AD ASCEA-VELIA PRESSO "MARE E MONTI"    NUOVA STAZIONE METEO DAVIS A SORRENTO - FRAZIONE PRIORA    DUE STAZIONI METEO DAVIS SULL'ISOLA DI PROCIDA.    NUOVA CENTRALINA METEO CON WEBCAM A AVELLINO    ATTENZIONE: ultimamente loschi individui contattano alcuni utenti di Campaniameteo divulgando notizie false sulla gestione del sito CLICCA QUI PER MAGGIORI INFO.    ATTIVA A META DI SORRENTO NUOVA STAZIONE METEO      
.:: Campaniameteo.it - Il PALIO DI SOMMA VESUVIANA (Napoli) - XX EDIZIONE “..UNA CONTINUA MERAVIGLIA” ::.

Il PALIO DI SOMMA VESUVIANA (Napoli) - XX EDIZIONE “..UNA CONTINUA MERAVIGLIA”
(Articolo letto 2418 volte)
Campaniameteo.it -

 

Festa popolare semplice e naturale, il Palio trascende e si accende ogni anno a settembre nella piazza principale di Somma, percorso di una trama che è ringraziamento e memoria, partecipazione e liberazione, uno dei luoghi dove lo “spirito” della nostra gente esprime  la propria  attitudine al rito e alla festa.

In questi 20 anni il Palio si è proposto come un grande evento collettivo per il gioioso coinvolgimento di un popolo che ritrova il  un luogo per comunicare e raccontare le idee e i sentimenti che coltiva e conserva in sé.  


Oltre l’immediato della festa popolare, dei giochi tra i rioni storici, dei molteplici linguaggi e degli elementi simbolici, Il Palio è anche un terreno di ricerca collettiva e l’aspirazione a rendere  partecipe la nostra gente di un modello sociale diverso, che allarghi gli orizzonti verso la universalità delle verità e bellezze di ogni popolo; l’anelito di elevazione culturale e morale di una Città desiderosa di riconquistare se stessa, per recuperare la sua dignità  e  i valori sociali. 

Il Palio in questi anni è cresciuto in profondità di ricerca e di coinvolgimento e  si è confermato come momento di consapevolezza e meraviglia, di scoperta e acquisizione, di aggregazione e sviluppo sociale.

“…una continua Meraviglia” è il tema scelto per la XX edizione della manifestazione.  La Meraviglia tra passato e presente, tra desiderio e memoria, ritrovamento e futuro; la Meraviglia della nostra terra , i suoi paesaggi e le sue ferite.

La Festa popolare, il Rito, possiedono elementi  comuni : creare significati inediti, nuove emozioni e percezioni della realtà che nell’effervescenza collettiva, coinvolgono le persone nella dimensione della communitas, il sentirsi tutt’uno. E’ questo il continuo accadimento che viviamo ogni anno, insieme allo scambio tra le generazioni, tra l’antico e il nuovo, il perenne movimento del trascendersi della storia. I giochi della tradizione popolare, il chirchio, la corsa con il sacco, il tiro alla fune, la pignatta, il palo di sapone, attingono alle  stesse radici storiche. Il giochi del Palio vengono vissuti come relazione e vita, essi contribuiscono ad arricchire il patrimonio culturale sia nella dimensione locale che ci identifica come popolo, sia in quella globale, che ci caratterizza come esseri umani.

Le squadre dei rioni storici e delle contrade, ragazzi e giovani che nelle movenze dei giochi ripetono antichi gesti, scoprono l’appartenenza ad un luogo che diventa significativamente ricco di contenuti e più familiare. Luoghi di memoria comune.

La riedizione storica  dell’antica concessione di Carlo II d’Angiò del 1294 del Magister Nundinarum legata alla storia della fiera medioevale di Somma, con il corteo del Magister e la sua Corte,

La piazza tutta, impavesata rivive e le luci si accendono, le distanze si annullano, tutto diventa grande come il mondo. Il clima unico e inconfondibile di festa, di pace e armonia sono protagoniste di queste due feste ormai “sorelle”.

La città in dialogo, con la sua storia e  il suo presente, per sviluppare reti di solidarietà e fraternità. 
I giovani per un Mondo Unito ( mov. Dei focolari) di Somma, i loro amici e tanti cittadini, iniziatori e costruttori del Palio dal 1991 ogni anno  con il loro impegno rendono continuo questo “sogno della memoria”.
 

PROGRAMMA
 
Questi gli elementi costitutivi  del Palio di Somma che si articolerà nei tre giorni seguendo un preciso percorso storico-popolare

Venerdì 10 settembre dalle ore 19.30 si attivano per tre sere gli spazi diffusi nella piazza principale :

il "ritrovo del magister", spazio aperto nei giardni della< piazza, lugo di scambi e interscambi di arte, cultura, danza, musica, recitazione e narrazione..degustazioni di buon vino locale..

La taverna del palio, radici e sapori, viaggio a ritroso alla riscoperta delle ricette del nostro passato basato su sapori semplici e sani.
Intervento del maestro Giovanni D’’Angelo, percorso teatro-musicale sulla storia attraverso il cibo

la piazza dei ludi, partecipazione libera ai giochi popolari proposti a grandi e piccini.

Esposizione di prodotti artigianali locali e di prodotti tipici.

Sabato 11 settembre dalle Ore 19.00 : La Somma Angioina

Corteo Storico :
dal palazzo del principe in piazza vitt. emanuele iii, il magister nundinarum e la sua corte attraversa le vie principali di somma dalle ore 19.30 circa il giorno 11 settembre 2010, corteo storico dell'investitura di investitura del magister. Parliamo di qualcosa che nasce nell'anno 1294 e vive circa 500 anni. La solenne fgura del "Magister Nundinarum" di reagale memoria, legato alla storia quasi millenaria della Fiera di Somma. Era il Giudice durante gli otto giorni di Fiera.
 CON LA COMPAGNIA DI FIGURANTI “GLI ANGIOINI” di Lucera (Foggia)
Rappresentazione di una Cena Medioevale

La rievocazione della antica fiera medioevale a Somma presso largo san Giorgio. il giorno 11 settembre dalle ore 19.00 in piazza vitt. III (p .zza Trivio). Con il gruppo Historia di BARI

Musica medioevale con i GRATULANTES, nobile compagnia di musica antica di Roma.


Domenica 12 settembre dalle ore 18.00:
inizio dei giochi popolari del Palio tra le squadre dei rioni e contrade storiche di Somma.- I sei giochi proseguono fino all’ultima delle sei prove ( il palo di sapone ).


In tutte  le serate ci saranno concerti di musica popolare, danze tipiche e recitazione. Con il Gruppo di musica popolare e tammorra “ la Paranza dell’Agro”.

E il Gruppo TABURA NOVA di Ermanno Pastore,  un testimone  dell’impegno  e della ricerca etnomusicale dei suoni e dei valori del sud ” la conoscenza di quei versi antichi, che parlano d’amore, di fratellanza, di rispetto per gli altri, di trovare gioia anche nel semplice e nelle difficoltà della vita; entrare nei luoghi dove sono vissuti i nostri antenati e cantare le loro canzoni; tutto ciò ha un valore insormontabile.”