CAMPANIA: OBBLIGO DI CATENE A BORDO O PNEUMATICI DA NEVE

Dal 15 novembre 2019, fino al 15 aprile 2020, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali su alcuni tratti di viabilità autostradale ed extraurbana.

LA NORMATIVA (Fonte: Neveitalia.it)

La normativa prevede anche a possibilità di montare le gomme da neve un mese prima, 15 ottobre, e di toglierle un mese dopo la fine dell'obbligo, ossia il 15 maggio.

La sanzione applicata agli automobilisti che vengono trovati sprovvisti di catene a bordo o di gomme da neve va da un minimo di 41 euro a un massimo di 168 nei centri abitati, mentre  su autostrada o strada extraurbana, va da un minimo di 84 euro a un massimo di 335. Se la multa viene poi pagata  entro 5 giorni dall’accertamento si ha diritto ad una riduzione del 30%. L’inosservanza comporta anche la decurtazione di 3 punti dalla patente.

Per chi invece, dopo un mese dalla scadenza del periodo in cui vige l’obbligo, circola ancora con  gomme invernali con indice inferiore a quello indicato sul libretto,  la  multa applicata va da 422 a 1.682 euro ed è anche previsto il ritiro del libretto di circolazione del veicolo.

Le gomme invernali da montare devono avere la sigla M+S (Mud and Snow ossia  Fango e Neve) e il disegno di una montagna con un fiocco di neve.

(Fonte: https://www.stradeanas.it/it/campania-anas-dal-15-novembre-2019-obbligo-di-catene-bordo-o-pneumatici-invernali-sui-tratti-delle?)

Anas (Gruppo FS Italiane) ricorda che a partire dal 15 novembre 2019, fino al 15 aprile 2020, sarà in vigore l’obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali sui tratti delle arterie viarie della Campania maggiormente esposti al rischio di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

IN CAMPANIA, nel dettaglio, l’obbligo riguarderà:

il Raccordo Autostradale di Avellino (R.A. 02) dallo Svincolo di Montoro Inferiore (km 13,700) allo Svincolo di Atripalda/innesto con la strada statale 7bis (km 30,440); il Raccordo Autostradale di Benevento (R.A. 09) dall’altezza del casello autostradale di Benevento della A16 (km 0,000) allo Svincolo di Benevento Est (km 12,500); la strada statale 19 “delle Calabrie” dall’intersezione con la strada regionale ex SS488 (km 26,570) all’intersezione con Contrada Pedicara (km 40,250) e dall’intersezione con Contrada Fonti (km 78,170) fino al Confine Regionale (km 102,170), in provincia di Salerno;

la strada statale 87 “Sannitica” dallo Svincolo Zona Industriale - Torrecuso (km 78,600) fino al Confine Regionale (km 105,840), in provincia di Benevento; la strada statale 372 “Telesina” dallo Svincolo Dragoni (km 20,000) fino a Benevento Est (km 71,140); la strada statale 212 “della Val Fortore” dallo Svincolo SS369 (km 25,317) fino al Confine Regionale (km 49,670), in provincia di Benevento; la strada statale 212var “Variante di Pietrelcina”: dallo Svincolo di Pesco Sannita (km 10,000) fino alla rotatoria con la strada provinciale “Beneventana” (km 21,274); la strada statale 369 “Appulo Fortorina” dal Confine Regionale (km 7,200) fino allo Svincolo SS212 (km 53,000) in provincia di Benevento; la strada statale 90bis “delle Puglie” dal bivio discarica Sant’Arcangelo Trimonte (km 16,700) fino a Montecalvo Irpino (km 32,700), in provincia di Benevento; la strada statale 90 “delle Puglie” dalla fine del centro abitato di Ariano Irpino (km 27,000) fino al Confine Regionale (km 48,320); la strada statale 303 “del Formicoso” dall’intersezione con Via Melfi (bivio per Fontanarosa, km 2,550) fino all’intersezione con la strada statale 425 e la strada provinciale ex SS303 (km 20,084), in provincia di Avellino;

la strada statale 425 “di Sant’Angelo dei Lombardi” dall’intersezione con la statale 400 (km 0,000) fino all’intersezione con la strada statale 303 e la strada provinciale ex SS303 (km 8,510), in provincia di Avellino; la strada statale 400 “di Castelvetere” dall’intersezione con la strada statale 425 (km 29,400) fino all’intersezione con la ex strada statale 7 (km 35,400), in provincia di Avellino;

la strada statale 7 “Via Appia” da Venticano Castel del Lago (km 278,800) fino al Confine Regionale (km 389,800); la strada statale 7dir./c “Via Appia” dall’innesto con la strada statale 7 (km 12,000) all’innesto con la strada statale 7 ed innesto con la strada statale 401 Confine Regionale (km 24,000); la strada statale 691 “Fondo Valle del Sele” in prossimità dello Svincolo di Colliano (km 10,000) fino alla intersezione con la strada statale 7 dir/c nel territorio comunale di Lioni (km 31,150), in provincia di Avellino; la strada statale 91 “Della Valle del Sele” dall’innesto con la strada statale 91 racc (km 108,000) fino al Comune di Campagna (km125,000) in provincia di Salerno; la strada statale 7bis “di Terra di Lavoro” dalla rotatoria Mugnano del Cardinale (km 64,000) fino allo Svincolo di Manocalzati (km 87,600), in provincia di Avellino;
la strada statale 166 “degli Alburni” da Ponte Fasanella (km 30,000) fino all’intersezione con via Tempa, nel comune di San Pietro al Tanagro (km 61,300), in provincia di Salerno; la strada statale 18var “Cilentana” dall’innesto con la strada statale 18 (km 97,950) fino all’innesto con la strada statale 517var (km 170,600); la strada statale 517var “Bussentina” dallo Svincolo di Caselle in Pittari (km 12,000) all’innesto con la strada statale 19 (km 35,010).

Inoltre, lungo l’A2 ‘Autostrada del Mediterraneo, dal km 103,800 (svincolo di Padula/Buonabitacolo) al km 194,000 (svincolo di Frascineto) e dal km 259,000 (svincolo di Cosenza Sud) al km 285,800 (svincolo di Altilia).

L’obbligo è segnalato su strada tramite apposita segnaletica verticale ed ha validità anche al di fuori dei periodi indicati, in caso di condizioni meteorologiche caratterizzate da precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio.

Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre, si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.